Spes, l’azienda è stabile

foto auguri spes

Un brindisi all’anno che viene, ma anche a quello che sta per finire e che ha rimesso i conti della Spes in ordine. Stamattina, 21 dicembre, il presidente della Spes, Angelo Mancazzo, ha incontrato i dipendenti della società che gestisce la raccolta rifiuti per il tradizionale scambio degli auguri di Natale. “Quando sono arrivato ho trovato scetticismo e una situazione gestionale e finanziaria non semplice – ha detto il presidente –. Ora i rapporti sono diventati sereni. Rassicuro tutti sulla stabilità dell’azienda”.

La Spes gode di ottima salute, da un punto di vista finanziario è in equilibrio, i fornitori vengono pagati con puntualità e il pericolo fallimento è stato scongiurato grazie all’amministrazione che ci asseconda nelle scelte. Ma al primo posto devo mettere tutto il lavoro fatto dai dipendenti. Per l’anno prossimo mi auguro che si possa attuare il piano industriale per pensare a un rilancio che porterebbe nuovi posti di lavoro prima ancora che utili”. L’obiettivo è anche quello di migliorare il rapporto con i gioiesi: “Oggi non abbiamo altra preoccupazione se non quella di fare bene il nostro lavoro – ha aggiunto il direttore della Spes, Giacomo Colapintoe ci impegneremo perché si crei un legame più stretto tra operatore e cittadino”. Alla Spes sono arrivati i complimenti del sindaco Sergio Povia, presente allo scambio degli auguri con l’assessore all’Ambiente, Giuseppe Masi, il presidente del Consiglio comunale, Tommaso Bradascio, e i consiglieri Pippo Tisci, Vito Ludovico e Ottavio Giannico. “Abbiamo riportato la società sul giusto binario – ha detto il primo cittadino – . La sfida per l’anno prossimo è quella di riuscire a mantenere in vita la Spes dato che abbiamo l’obbligo entro settembre di raggiungere i 30mila utenti serviti. Ci stiamo lavorando coinvolgendo i paesi limitrofi. La preghiera che rivolgo a tutti i dipendenti è di mantenere sempre alta la qualità del lavoro svolto e sono sicuro che sarà così”.

auguri spes 2

 

 

About Massimo L'Abbate 1139 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento