Serra lascia la Lega. Il Presidente del Consiglio Etna spiega la mancata comunicazione

Si è appreso della notizia del passaggio dalla Lega a Mastrangelo Sindaco della Consigliera Lia Serra dalla stampa e solo dopo diversi mesi da quando si è verificata. Probabilmente se non ci fosse stata l’opportunità, la Città non avrebbe saputo nell’imminente di questa nuova forma del Consiglio comunale di Gioia del Colle e della sua maggioranza. Si è reso quindi necessario chiarire alcuni aspetti con il Presidente del Consiglio comunale di Gioia del Colle, Vito Etna.

Del resto, negli ultimi Consigli comunali ci si era accorti che l’ordine di appello dei presenti era cambiato, per cui o si trattava di un errore oppure si era verificato un cambiamento. Siamo rimasti convinti dell’errore, perchè in caso contrario ci si aspettava una comunicazione.




Presidente Etna apprendiamo ora da alcune sue dichiarazioni che Lia Serra ha lasciato la Lega da novembre e ha aderito al gruppo Mastrangelo Sindaco.
È vero, il Regolamento comunale non prevede necessariamente la comunicazione in Consiglio comunale, ma non sarebbe stato giusto comunicare subito la scelta affinchè tutti i membri della maggioranza, della minoranza, i cittadini sapessero che le forze della stessa maggioranza sono cambiate?
A novembre, la Consigliera Lia Serra mi ha in effetti inviato una comunicazione ufficiale con la quale annunciava il suo passaggio presso un altro gruppo politico della maggioranza. Contestualmente chiedeva di non darne informazione in Consiglio comunale. Cosa che ho dovuto rispettare.
A margine però dico che secondo me dei passaggi istituzionali andavano fatti, perché la forma è sostanza, sebbene quello che ha fatto Serra sia stato corretto e legittimo.
Personalmente avrei comunicato le motivazioni di questo passaggio, avrei informato il partito, il segretario cittadino, il Sindaco e il Consiglio comunale. Sul perché lei però non l’abbia fatto non posso rispondere.

In altri tempi questo avrebbe prodotto delle movimentazioni in Giunta, ma non è detto che debba accadere, anzi credo proprio di no. Del resto noi siamo la politica del cambiamento anche per questo, anche perché la lista che ha accolto Serra ha un assessore e lo stesso Sindaco.

Possibile che non si sia discusso della cosa in maggioranza?
La maggioranza non è intervenuta in questa vicenda perché ha saputo in diversi momenti del passaggio, alcuni membri addirittura in queste ore. Nessuno tra l’altro si è preoccupato più di tanto della scelta sia perché Serra è ancora politicamente acerba sia perché gli equilibri rimarranno, a mio parere, inalterati.
Certo la cosa è per noi imbarazzante perché alla base di questa scelta non vi sono motivazioni, né ambizioni personali. E non credo che in passato qualcuno abbia adottato lo stesso modus.  

A maggior ragione quindi questa mancanza di comunicazione nei confronti della Città lascia confusi. Anche perché, lo possiamo dire, qualcosa bolliva in maggioranza a dicembre, tanto che è serpeggiata anche la notizia di una possibile dimissione in Giunta, poi rientrata.
Si tratta di situazioni diverse che non avrebbero comunque toccato gli equilibri della maggioranza. Ripeto, ho rispettato le volontà consentite dalla norma.  

Non ritiene che la gestione di questa vicenda possa essere un altro motivo di scontro con la minoranza?
È assai probabile che in Consiglio comunale si discuterà, e ritengo anche a giusta ragione. Certo la politica non sta facendo bella figura.