Sequestro Itea: il centrosinistra chiede al Commissario prefettizio di fare chiarezza

“Orientamento formativo e riorientamento”

“Orientamento formativo e riorientamento”

I gruppi politici di “Città di tutti – La Bottega”, “Partito Democratico”, “aSinistra” e “LeU”, insieme al loro candidato Sindaco Donato Paradiso, chiedono al Commissario prefettizio di Gioia del Colle di fare chiarezza sul sequestro preventivo dell’impianto di sperimentazione ITEA.

In qualità di massima sicurezza sulla salute pubblica dei cittadini, chiedono al Commissario Postiglione di rendere pubbliche tutte le motivazioni che hanno indotto il gip del Tribunale di Bari Giovanni Anglana al sequestro preventivo dell’impianto sperimentale posto presso la ex Termosud e che prometteva di produrre energia pulita dai rifiuti.

La coalizione chiede inoltre che qualora l’indagine si concludesse con un rinvio a giudizio, di costituire parte civile il Comune di Gioia del Colle.

Esprimendo forti preoccupazioni per eventuali danni arrecati alla salute dei cittadini di Gioia del Colle, “la coalizione si impegna a vigilare costantemente – si afferma in una nota congiunta – e in tutte le sedi sia su questa specifica emergenza ambientale che su ogni altra problematica ambientale che possa coinvolgere la salute dei cittadini Gioiesi”.

“Orientamento formativo e riorientamento”

“Orientamento formativo e riorientamento”