Primarie parlamentari, Primo Antonacci

primarie parlamentari PD

Prima Vito Antonacci, poi, ma molto più distaccati, Adalisa Campanelli e Antonio De Caro. Il segretario provinciale del Pd è stato il più votato a Gioia. Si è concluso poco fa lo spoglio per la scelta dei parlamentari di Pd e Sel. Le operazioni di voto si sono svolte per tutta la giornata di oggi, domenica 30 dicembre, nel circolo del Partito Democratico “Franco Giannico” di piazza Cesare Battisti.

Hanno potuto votare i cittadini che lo avevano già fatto alle primarie del mese scorso per la scelta del leader della coalizione e gli iscritti ai due partiti per il 2011 che hanno rinnovato la tessera per il 2012. Alle urne si sono recate 284 persone, meno della metà dei precedenti due turni quando avevano votato più di 600 cittadini. Di questi, 242 sono stati gli elettori del Pd e 42 quelli di Sel .Le schede nulle sono state in totale sei, di cui quattro del Pd e due di Sel. Quattro quelle bianche, di cui tre per Sel e una per il Pd.

La maggior parte degli elettori ha scelto Vito Antonacci che è stato il preferito con 100 voti tondi tondi. Poi Adalisa Campanelli con 75 preferenze, Antonio De Caro con 51, Gilda Binetti con 36, Liliana Ventricelli con 30, Alessandro Emiliano con 26, Dario Ginefra con 20. Dopo di loro Gero Grassi e Gianni Giannini con 13 voti ciascuno, Giusy Servodio con 12 e Cinzia Capano con 10. Sei voti per Maria Maugeri, cinque per Enrico Fusco, quattro per Piero De Nicolo, due a testa per Tina Lofano e Teresa Zaccaria.

Per Sel la più suffragata è stata Donatella Duranti con 16 voti, seguita da Lorenzo Cipriani con 13 e Onofrio Introna con 12. Più staccato Dario Stefano con 5 voti. Tre voti a testa per Tommaso Minervini e Anna Cordella, due per Annalisa Pannarale e uno per Francesca Abbrescia. “Siamo soddisfatti per il numero dei votanti nonostante i tempi ristretti per l’organizzazione – dichiara subito dopo lo spoglio il segretario del Pd Gianni Valletta -. Abbiamo dato una dimostrazione di partecipazione“. Una curiosità: su una delle schede nulle del Pd c’era scritto “Non è un voto democratico”.

About Massimo L'Abbate 1139 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento