Pattinaggio nel Palasport, contrario Di Pinto

vincenzo dipinto

Il pattinaggio al palazzetto? Non scherziamo…“. L’affermazione è di Vincenzo Di Pinto, uno che il parquet del pala Capurso lo conosce bene. L’ex allenatore del Volley Gioia interviene sulla polemica che vede da un lato l’amministrazione e dell’altra associazione “le Aquile” e genitori. Per il tecnico non ci sono dubbi: “Il parquet del palazzetto è elasticissimo – dice alla nostra redazione – ed è tra l’altro uno dei migliori d’Italia, non possiamo metterlo a rischio. Quella struttura è stata concepita solo per i grandi eventi ed è stata fatta soprattutto per la grande pallavolo che tornerà a Gioia nel giro di 2-3 anni, ne sono convinto. È solo questione di tempo” . Di Pinto infatti sta concentrando le sue energie su questo obiettivo per un progetto che riporti un entusiasmo dimenticato. Nel frattempo è d’accordo con l’assessore allo Sport Filippo Donvito che dice: “Il pala Capurso, come previsto da una delibera di giunta del 2009, può essere utilizzato esclusivamente per la disputa dei campionati nazionali e interregionali e per gli allenamenti delle società sportive di Pallavolo e di Basket, con facoltà di utilizzo da parte del minivolley previa verifica degli orari disponibili. L’amministrazione comunale deve cercare di tutelare le esigenze di tutti, ma in particolar modo quelli generali che prevalgono sempre su quelle di parte. In ogni caso per il pattinaggio c’è già una struttura a piazza Pinto, speriamo di poterne realizzare un’altra nei pressi del pala Capurso e, se ci sarà la possibilità sotto il profilo finanziario, pensiamo ad una tensostruttura“.

Con lui si schierano pure i tifosi del gruppo storico Ultras Gioia 3M. Come Di Pinto anche loro conoscono bene il pala Capurso e come l’allenatore ritengono che il pattinaggio non si possa assolutamente fare in quella struttura. Dall’altra parte però i genitori non si arrendono e continuano a protestare insieme all’associazione “Le aquile” forti delle dichiarazioni favorevoli del presidente della federazione pugliese di hockey e pattinaggio e di un parere tecnico del Coni.

Come andrà a finire? Forse le polemiche potrebbero essere smorzate solo se davvero il grande volley tornasse a Gioia. Allora non ci sarebbero più dubbi: quel parquet servirebbe innanzitutto a far tornare grande la città con la pallavolo. Nell’attesa, però, la querelle sembra davvero interminabile…

About Massimo L'Abbate 1139 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento