Di notte al Teatro Rossini con la rassegna I Fiori del Campo

Il Rossini di Gioia del Colle è tra i pochi teatri di provincia che può celebrare venti stagioni ininterrotte; con decine di sold out per ogni annata e un numero di abbonati sempre più vicino alla massima capienza (che dopo il remake di quest’anno è stata aggiornata a 300 posti a sedere).
Una tale macchina culturale che offre alternanza di compagnie d’avanguardia, corpi di danza moderna, stagioni musicali e teatro classico; con spettatori di città limitrofe e il coinvolgimento di scuole e di laboratori, è pronta per tentare alcune iniziative coraggiose come  quella che comincia  il prossimo 21 gennaio.
Infatti la rassegna intitolata  I fiori del campo propone spettacoli ad orario insolito al fine di interessare nuove fasce di pubblico.
Sabato 21 alle ore 23,00 la compagnia il Teatro dei Gordi replica lo spettacolo previsto in abbonamento il giorno precedente  (venerdì 20) Sulla morte senza esagerare, e propone ad orario canonico (ore 21,30) una piccola cena che gli spettatori condivideranno con gli stessi attori che poi si esibiranno alle 23,00.
Stesso orario di degustazione seguita da rappresentazione teatrale per le altre due giovani compagnie milanesi selezionate da Next : Eco di Fondo che interpreterà  La Sirenetta di Andersen riletta come metafora dell’identità sessuale, sabato 28 gennaio; e la compagnia Nina’s Drag Queens che sabato 18 febbraio inscenerà Vedi alla voce Alma, una pièce ispirata da una lirica di Jean Cocteau.
Concludono la rassegna due spettacoli pomeridiani previsti alle ore 18,00 con altrettanti coreografi di levatura internazionale: Fatou Traorè  che domenica 12 marzo presenterà White space/ Spazio Bianco e Damiano Ottavio Bigi che domenica 2 aprile danzerà in Ciudadela.
Info e prenotazioni all’Ufficio Cultura del Comune di Gioia del Colle al numero 080 3494270 o al numero del teatro Rossini 080 3484453.