Lions tra banche tradizionali e online

foto lions

Un meeting da grandi platee quello organizzato dal Lions Club Monte Johe di Gioia del Colle nel confronto tra banca tradizionale e banca online. A rappresentarle c’erano Ermanno Salvemini per l’Area Puglia del Banco di Napoli e Marco Marazia Direttore Commerciale di WeBank.  E infatti erano presenti i migliori operatori del mondo finanziario del territorio barese.

Venerdì sera, 28 ottobre, nella Sala Conferenze dell’Hotel Svevo, Maurizio Dell’Aera ha introdotto entrambi i relatori dopo il canonico preambolo con canto dell’inno di Mameli e presentazione dell’incontro da parte della Presidente del Lions Club Paola Girardi.

Il dottor  Salvemini ha diffuso dei dati significativi sugli impieghi delle banche a Gioia del Colle; dati che, contrariamente a quanto si crede, mostrano un incremento di prestiti e accesso al credito da parte di aziende  nel periodo 2008-2011 del 26%. La raccolta, i nostri soldi che teniamo in banca, è contenuta in un’impennata del 18%.

Tutto ciò in controtendenza con la media nel sud Italia che vede un aumento della raccolta a fronte di una riduzione dei prestiti concessi ai clienti delle banche.

A difesa del rapporto personale delle banche tradizionali,  Salvemini conclude con il fatto che sviluppatore e cliente hanno bisogno di dirsi tante verità e di “guardarsi negli occhi” al momento della sottoscrizione di un prestito o investimento.

L’analisi del concittadino Marco Marazia è tutta proiettata all’uso dell’ home-banking e dell’utilizzo in costante espansione da parte del cliente standard italiano. Il dato incoraggiante, anche per i numerosi interessati di generazione adulta, è l’avvicinamento al web da parte dei clienti in media d’età  superiore ai cinquant’anni.

Anche in questo caso Gioia del Colle, grazie a ottimi promotori di banche online, rispetta la curva di crescita d’interesse nazionale.

About Massimo L'Abbate 1139 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento