Denunciato e multato un sorvegliato speciale gioiese in “trasferta” a Matera

Un cittadino di Gioia del Colle, sorvegliato speciale, ha deciso qualche giorno fa di raggiungere Matera. Nulla di strano se non fosse per il fatto che all’uomo era vietato allontanarsi dal luogo di residenza senza l’autorizzazione dell’Autorità giudiziaria. Ma non basta. Il “viaggio di piacere” è stato infatti pianificato quando erano ancora in vigore le restrizioni anti-Covid e quindi erano vietati i trasferimenti tra diverse regioni.

Il gioiese è stato fermato ad un posto di blocco nei pressi di Matera dalla polizia dove è stato scoperto appunto che l’uomo non avrebbe potuto trovarsi lì in quel momento sia per le restrizioni legate al virus, ma anche in ragione del fatto che non gli era concesso allontanarsi dal proprio luogo di residenza e per lo più con un cellulare.

Inevitabile la denuncia alla Procura della Repubblica di Matera e sequestro del dispositivo mobile. Per l’uomo è anche scattata la sanzione per essere entrato da un’altra regione in Basilicata senza un giustificato motivo. Da un controllo è anche emerso che l’auto si cui viaggiava  era sprovvista di assicurazione e per questo è stata sottoposta a sequestro amministrativo.