Dante Spada, da oltre vent’anni disegnatore di fumetti

Dante Spada sale agli onori della cronaca grazie ad un’intervista rilasciata alla stampa specializzata del mondo della fumettistica che lo indica come uno dei più longevi collaboratori della Sergio Bonelli Editore.

Nato a Castellaneta nel 1960, Dante ha messo su famiglia e vive a Gioia del Colle. Disegna fin da bambino e nel 1993 ha l’opportunità di lavorare per Alfredo Castelli che in quegli anni, con il quadrimestrale “Zona X”, coglieva l’attenzione della generazione cresciuta con la serie televisiva americana Ai Confini della Realtà.

Il protagonista delle storie, il famoso Martin Mystère, disegnato da Dante Spada appare su alcuni numeri della collana Storie Altrove, compresa “L’ombra di Fantomas” con cui il disegnatore omaggia il diabolico personaggio letterario francese coevo di Arsenio Lupin.

Nel 2007 la casa editrice milanese affida al nostro fumettista una doppia storia di Tex Willer, e ne viene fuori una raffigurazione leggermente diversa dal ranger ideato da Gian Luigi Bonelli nel 1948, ma che con i suoi segni somatici connota caratterialmente il Tex di Dante Spada.

Dante fa vita riservata, prima che come disegnatore, lo conosciamo a Gioia come musicista in quanto ha suonato da percussionista in alcune esibizioni dei pianisti Paola Sorrentino e Vito Lobefaro in diversi incontri organizzati per la rassegna “Legature” al Teatro Rossini di Gioia del Colle.

“Effettivamente ho una forte passione anche per la batteria e le percussioni. – dichiara Dante a Gioia News – Tra le mie collaborazioni con buoni musicisti italiani, ricordo sempre con piacere una serata a Matera di alcuni anni fa in cui ebbi modo di suonare in un sestetto jazz diretto dal pianista Gianni Lenoci che in quell’occasione ospitava il grande Enrico Rava”.

About Massimo L'Abbate 1139 Articoli
Direttore Responsabile