Al Teatro Rossini il maestro Peppe Barra porta favole, musica e canto

Il ritorno nella nostra città dopo più di vent’anni, “il tempo passa molto in fretta, non ricordo bene quando sono stato a Gioia del Colle” ci confida al telefono il maestro Peppe Barra, un grande personaggio del teatro italiano che sarà a Gioia del Colle con il suo spettacolo “Sogno di una notte incantata” giovedì 9 aprile per il programma di prosa in abbonamento.

Si tratta di una favola liberamente ispirata a “Lo cunto dei li cunti” di Giambattista Basile e  “Pulcinella” di Libero Bovio. Un viaggio poetico e visionario, tra realtà e immaginazione, lo stupore e il divertimento con la grande ironia e l’irriverente affabulazione di un personaggio come Barra.

Il nome di Giambattista Basile ci riporta alla memoria un’altra storia che ha avuto come protagonista la città di Gioia del Colle, il suo castello e il regista Matteo Garrone che proprio da noi recentemente ha girato alcune scene del suo prossimo film in uscita.

Il regista Garrone l’anno scorso ha voluto conoscermi per parlare di queste favole di Basile – conferma a Gioia News il maestro Barra – in quanto sono trent’anni che studio i suoi testi. Diversi anni fa per la Rai ho registrato venti favole di Basile. Lo spettacolo che vedrete è tutto incentrato sulla favola, la musica, il canto ed il linguaggio del corpo. Perché per me il pubblico è come un bambino”.

Lo spettacolo, per la regia di Fabrizio Bancale, è tratto dal “Pentamerone”, un classico della letteratura barocca. Barra ci accompagnerà in un universo abitato da animali parlanti, orchi e fate.

Prossimo appuntamento al Rossini venerdì 17 aprile con la danza di “Carmen e Bolero” proposta da MM Contemporary Dance Company.

About Massimo L'Abbate 1139 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento