Musica classica con Legature

legature

A un anno esatto, il 25 novembre nel teatro Rossini riapre “Legature” IX edizione, la stagione di Musica classica del Concorso Argento.
Al “cospetto” di un bel pubblico di varie fasce d’età, alla presenza di oltre  un centinaio di persone (ottimo risultato per la Musica classica), il Pitros duo (tromba-pianoforte), al secolo Luigi Santo e Daniela Gentile, solida formazione, navigata e di grande esperienza, ha tenuto il suo concerto d’inaugurazione.
In apertura, gli interventi di rito di Paola Sorrentino (direttore artistico) che ha presentato la ricca stagione (in termini di proposte) corredata da un gustoso fuori-programma e ribadito l’impegno dell’ Associazione “Daniele Lobefaro” a portare avanti questo progetto oneroso, ma di alto profilo, ricordando i recenti interventi di Baremboim e Muti riguardo alle Istituzioni e alla Musica classica e dell’Assessore alla Cultura, prof.ssa Piera De Giorgi che rilevando l’alto valore di queste iniziative, ha ripetutamente elogiato l’organizzazione.
Il concerto, dal titolo “Il sogno romantico”, ha voluto percorrere un viatico diverso, offrendo uno spaccato nuovo del repertorio tromba-pianoforte, lontano dalla stantìa credenza che la tromba sia legata esclusivamente al jazz o in alternativa al Barocco.
Il Maestro Santo, abile affabulatore, ha letteramente condotto per mano i presenti in un piacevolissimo excursus musicale tardo ottocentesco e novecentesco tra Stati Uniti e Russia (Ewazen, Peskin, Turrin, Gershwin), battendo la via di un repertorio originale e di trascrizioni, mai ascoltato prima per questa formazione. Con un linguaggio semplice e concreto, ricco di esempi, è riuscito a captare anche l’attenzione dei giovanissimi in sala e non solo. A chiudere il cerchio, la celeberrima Rapsody in blue di George Gershwin,  (figlio di Ebrei russi emigrati da S. Pietroburgo a fine Ottocento), in una versione davvero insolita, interessante e insidiosissima per una tromba che insieme al pianoforte ne viene fuori davvero a testa alta. Elevatissimo l’indice di gradimento.
Bella soddisfazione per l’Associazione Musicale “Daniele Lobefaro” e Gioia del Colle, a pochi giorni dall’uscita sulla Gazzetta di quell’articolo che vede la Puglia fanalino di coda quanto a interesse e partecipazione del pubblico ad eventi spettacolari inclusa la Musica classica! Peccato che questa stagione sia ormai unica nel suo genere qui a Gioia del Colle!

Prossimo appuntamento, recital pianistico di Davide Valluzzi, 21 dicembre ore 19.30 Auditorium LUM, info 080 3433405, parade99@alice.it.

Fotografie di Flaviano D’Erasmo

legature 1legature 2

About Massimo L'Abbate 1138 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento