Hub vaccinale a Gioia: il Gruppo Lega al Consiglio regionale Puglia presenta una mozione

A scendere in campo al livello regionale per attivare un Hub vaccinale a Gioia del Colle è la Lega. Ieri mattina, infatti, il Presidente del Consiglio comunale, Vito Etna, esponente della Lega, ha voluto coinvolgere i Consiglieri regionali affinchè la Giunta regionale individui nella nostra Città un punto vaccinale di popolazione.



Le motivazioni sono chiare e vengono elencate in una mozione che i Consiglieri regionali della Lega Puglia (Davide Bellomo, Giacomo Conserva, Gianfranco De Blasi, Joseph Splendido) hanno già presentato: numero di residenti, struttura idonea e capiente, facilità di accesso a Gioia del Colle anche con mezzi pubblici.  

Tutto questo, si legge nella nota, al fine di garantire una più rapida e agevole distribuzione del vaccino anche alla luce dell’incremento dei contagi nel territorio barese.

 “Il Punto vaccinale di Popolazione – afferma Davide Bellomo, Capogruppo Lega Puglia – rappresenta un modello organizzativo di vaccinazione che risponde alla necessità di garantire la somministrazione di un vaccino a un grande numero di persone nel più breve tempo possibile, mantenendo livelli ottimali di efficienza e di sicurezza.
È assurdo che nel sud barese siano stati individuati punti vaccinali in Comuni a bassa densità di popolazione, mal collegati ai Comuni limitrofi e alle arterie viarie più importanti, penalizzando altri Comuni come Gioia del Colle che, non soltanto per numero di abitanti ma anche per un sistema di trasporto pubblico locale già esistente e funzionale, agevolerebbe gli spostamenti delle persone da vaccinare.
La popolazione di Gioia del Colle,
– continua – che conta ben 27 mila abitanti, dovrebbe spostarsi nei Comuni attigui, come ad esempio Sammichele di Bari, per effettuare la vaccinazione anti SARS-COV-2/COVID 19, arrecando un danno alla fascia di popolazione più anziana, che sarebbe costretta a utilizzare linee di trasporto pubblico extraurbano deficitarie. Tutto ciò sembra davvero completamente priva di buon senso!”

Lo stesso Vito Etna, Presidente del Consiglio di Gioia del Colle, aggiunge: “Abbiamo bisogno di un Punto Vaccinale di Popolazione che sia quanto meglio raggiungibile attraverso il trasporto pubblico per agevolare tutte le persone, in special modo anziane, che non hanno la possibilità di raggiungerlo con l’automobile. Gioia del Colle certamente è maggiormente collegata con i comuni limitrofi e dispone, peraltro, di un Palazzetto dello Sport con ampia zona di parcheggio già collaudato per la vaccinazione di tutti gli operatori delle associazioni di volontariato locali ed i dipendenti comunali operanti nell’ambito dei servizi pubblici essenziali”.