Disco orario in un altro tratto di strada del centro

In un altro tratto stradale di Gioia del Colle sarà indispensabile mostrare il disco orario per poter parcheggiare la propria autovettura.

Si tratta di un tratto di strada, fino ad ora mai toccato dalla disciplina dei parcheggi controllati, perché ritenuto funzionale al normale accesso ai servizi del Palazzo Municipale.



Si tratta infatti di quel tratto di strada di Corso Vittorio Emanuele, compreso tra l’incrocio con via Bernal e quello con via Cavour.

In realtà nell’ordinanza a firma del Comandante della Polizia Municipale è stato specificato che nelle linee programmatiche del mandato amministrativo, approvato nel primo Consiglio comunale di questa amministrazione, è previsto il “potenziamento delle aree di sosta regolamentata, con disco orario, al fine di migliorare la rotazione degli stalli di sosta nel centro abitato…”. Per questo è stata sentita l’Amministrazione Comunale in merito all’estensione della sosta permessa per un tempo limitato con disco orario in Corso Vittorio Emanuele, di fronte il Municipio. E’ anche vero che spesso ci si abusa di queste aree libere a discapito di chi ha realmente bisogno di accedere al Palazzo Municipale per breve tempo.

Quindi diminuiscono gli spazi a sosta libera in una Città che in taluni punti, uno di questi proprio vicino alla zona citata, diventa difficile da percorrere anche in bicicletta. Certo occorrerebbe un nuovo Piano Traffico che oltre a rivedere il traffico cittadino, guardi anche le zone da ritenere a parcheggio. Proprio giovedì scorso, all’interno del Giovedì del PD, il segretario del Partito Democratico, Maurizio Liuzzi, ha raccontato di aver sollevato la questione nella quarta commissione consiliare, ma gli è stato risposto che non ci sarebbero soldi.

Eppure basterebbe volerlo.