Tangenti: Ventaglini ai domiciliari

L’ex vicesindaco di Gioia del Colle Franco Ventaglini da stasera è a casa, agli arresti domiciliari.

 

Era finito in carcere il 5 febbraio scorso insieme al Sindaco Sergio Povia e l’imprenditore Antonio Posa. Con loro, ma agli arresti domiciliari, erano finiti anche Nicola Bartolomeo Laruccia (ingegnere dell’Ufficio tecnico Comunale), Rocco Plantamura, Rosa Fedora Celiberti (entrambi funzionari dell’Ufficio Tecnico comunale), Vito Antonio Martielli, Nicola Bruno e Nicola Manzo (professionisti esterni), nell’ambito dell’inchiesta Domus Aurea, per una presunta promessa di tangente da 100mila euro su un appalto per la costruzione di case popolari.

Degli indagati, Rosa Fedora Celiberti e Nicola Bruno sono in stato di libertà già dal 9 febbraio scorso. A questi si è aggiunto Nicola Manzo che dal 26 Febbraio ha ottenuto la revoca della custodia cautelare. Per il Sindaco Sergio Povia il giudice del Riesame non si è pronunciato perché i suoi legali non hanno presentato alcun ricorso. Pare che i suoi avvocati  si appelleranno direttamente al Giudice delle Indagini Preliminari che dovrà pronunciarsi, se così fosse la strategia, entro lunedì per l’attenuazione della misura di custodia e quindi la sua probabile messa in libertà.

About Massimo L'Abbate 1138 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento