Rifiuti abbandonati: aumentano le multe, ora più salate

Da giugno a dicembre 2019, la Polizia Municipale di Gioia del Colle ha comminato 124 sanzioni contro coloro che hanno abbandonato in maniera impropria i rifiuti sul territorio cittadino.
Nel 2020, complice forse anche il lockdown per contenere il Covid-19, le multe sono state 40.



Il dato è incoraggiante, se si pensa che da novembre 2017, inizio della raccolta dei rifiuti porta a porta, a maggio 2019, fine del mandato dell’ultimo Commissario prefettizio, le multe sono state 79.

Le multe sono state disposte sia con accertamenti diretti sia con l’ausilio tecnologico.
Dal 2017 al 2019, infatti, si sono aggiunti nel corso degli anni i dispositivi per coadiuvare i Vigili a stanare questi trasgressori: le foto-trappole.
Nel novembre 2017 il Comune si munì di 3 fototrappole, poi nell’agosto del 2019, grazie ad una donazione della Città Metropolitana di Bari, ne arrivano altre 4 con sensori di movimento per il notturno, per un totale di 7 apparecchi che funzionano in periodi determinati e variabili, anche per i necessari interventi tecnici e di manutenzione.
È indubbio quindi che le fototrappole sono un’ottima strumentazione di ausilio per stanare questi sporcaccioni.  

Tra le condotte più sanzionate si segnalano l’errato conferimento dei rifiuti e l’utilizzo improprio dei cestini gettacarte. A tal proposito, si è provveduto ad elevare l’importo della relativa multa da 50 a 160 euro.

foto tratta dal video/post prodotto dal Comune di Gioia del Colle