Previsti lavori per le strade urbane, per quelle rurale interventi minori

Prima che il Consiglio comunale di ieri si fermasse per un errore materiale sulla delibera di Bilancio, i Consiglieri hanno avuto il tempo di approvare il Piano Triennale dei Lavori Pubblici.

Tanti i cantieri finanziati da fondi europei e nazionali, ma tra le questioni che più interessano i gioiesi c’è sicuramente quella delle strade.

Le strade di Gioia del Colle, infatti, sono state oggetto di interventi durante il periodo commissariale e poi sulle singole buche. Ad aggravare un quadro già oggettivamente devastante si è aggiunta la neve copiosa di gennaio che ha lasciato voragini per le strade urbane e rurali.

Sebbene la cifra totale programmata nel Piano per il 2017 sia di 350mila euro, essa però riguarda solo ed esclusivamente le strade interne dell’abitato. Vengono escluse dal Piano Triennale le strade rurali, perché l’intervento è sotto i 100mila euro. Solo nelle tabelle del Bilancio si fa menzione di un intervento ad hoc di 10mila euro.

I Consiglieri di opposizione Donato Paradiso e Giovanni Mastrangelo hanno chiesto un rimpinguamento del fondo, ma le loro proposte sono state bocciate dalla maggioranza che insieme al Sindaco Lucilla ha evidenziato l’opportunità di dare priorità alle strade urbane, che dato il loro stato, sono causa di continui contenziosi legali.

Con l’ok al Piano di ieri, i lavori di rifacimento del manto stradale partiranno questa estate, mentre stanno cominciando quelli per la costruzione dei marciapiedi in via Paolo Cassano e nei tratti mancanti in via Federico II, per un intervento complessivo di circa 80mila euro.