Presidente del Consiglio: ecco i nomi sul tavolo

municipio web 4nov12

“Un impegno in Comune”, la coalizione di Sep e Prodigio che ha vinto le ultime elezioni amministrative questa mattina pubblica un comunicato con cui fa chiarezza sulla sua posizione rispetto alla elezione del Presidente del Consiglio.

E dicono di rispettare quanto già Cuscito e Lucilla chiesero nella passata amministrazione: proporre almeno una rosa di nominativi e far convergere i Consiglieri su un nome di garanzia per tutti.

Però vengono proposti dal gruppo di maggioranza e non da tutte le forze politiche consiliari.

“Due nomi  – si legge – appartengono alle due liste di maggioranza, in particolare, Pierluigi Mancino per la lista Pro.di.Gio. e Nicola Romanelli per la lista Solidarietà e Partecipazione. Tra i componenti dell’opposizione la figura su cui riteniamo possa convergere il consenso è Donato Paradiso”. Non altri, né traspare l’interesse ad aprire ad altre alternative.

“Se tra questi tre nomi la minoranza indicasse il candidato Presidente sul quale convergere insieme, – continua il comunicato – la Città avrebbe, come mai accaduto in precedenza, un garante del Consiglio scelto all’unanimità. Necessario ed inequivocabile segno di un cammino di pacificazione di cui, nel rispetto degli imprescindibili ruoli di maggioranza e di opposizione, dopo quanto accaduto negli ultimi anni, Gioia del Colle ha urgentemente bisogno”.

Insomma è evidente la chiusura su un nome della coalizione di centro-destra con cui ha vinto al ballottaggio del 19 giugno, ma l’apertura si avrebbe solo con Donato Paradiso, figura di alta esperienza amministrativa, ma che proprio all’indomani del 5 giugno aveva chiesto di entrare nella coalizione di ballottaggio e a cui fu risposto di no.

Dalla rosa dei nomi rimarrebbero fuori anche i Consiglieri più suffragati come  Alessandro DeRosa, su cui almeno i social puntavano molto.