Marchio DOP per la mozzarella di Gioia, primo ok dalla Regione Puglia

La mozzarella di Gioia del Colle è nella fase finale dell’iter di approvazione del riconoscimento della Denominazione di Origine Protetta.

Dopo più di cinque anni dalla costituzione dell’Associazione Temporanea di Scopo denominata “Treccia della Murgia” finalmente la Regione Puglia ha espresso parere favorevole alla domanda di registrazione DOP “Mozzarella di Gioia del Colle” presentata ai sensi del regolamento europeo e di quello ministeriale.
L’associazione Treccia della Murgia era nata nel 2011 all’interno del GAL Terra dei Trulli e di Barsento, al quale appartiene  anche il Comune Gioia del Colle, con l’obiettivo di registrare il marchio DOP della mozzarella del nostro territorio adottando un severo disciplinare circa il metodo di trasformazione e l’approvvigionamento rigorosamente locale del latte.

Vista la storicità e la tradizione del comparto caseario gioiese, il Ministero delle Politiche Agricole ha consigliato di mantenere la denominazione di mozzarella, anziché treccia, di Gioia del Colle nella disposizione della DOP per poi estendere il comprensorio territoriale a tutto il GAL, ed eventualmente a tutta la Murgia.

Il presidente del GAL Stefano Genco si è accordato con il sindaco Donato Lucilla per fissare un’ audizione circa la pubblica evidenza dell’approvazione regionale; per cui il 30 maggio prossimo al Comune di Gioia del Colle le associazioni di categoria interessate (allevatori, produttori e  trasformatori) potranno richiedere  eventuali modifiche o estensioni del comprensorio interessato. Dopodichè si trasmetterà tutto al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali per la ratifica finale da parte della Commissione Europea per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale (COMAGRI).