La Spes non risponde al consigliere Cuscito

La Spes Gioia Spa il cui capitale è detenuto per l’80,49 % dal Comune di Gioia, continua a non rispondere alle richieste di chiarimenti che il Consigliere comunale Enzo Cuscito ha inoltrato alla direzione dell’azienda nei mesi scorsi. Ad esempio, la nota con la quale chiedeva chiarimenti sui processi di conferimento dei rifiuti differenziati e indifferenziati nel mese di giugno 2014 non ha avuto ancora risposta.

 

Ancora, risulta inevasa la richiesta di delucidazioni sulle consulenze, assunzioni, affidamento servizio cimitero, e soprattutto i criteri “con i quali si era proceduto all’individuazione – si legge nella nota- di una serie di consulenti in servizio presso la SPES Gioia Spa; il ruolo dei consulenti nell’azienda; le procedure adottate per il conferimento di una consulenza, apparentemente senza bando, affidata ad una persona coniuge di un candidato nella lista del Sindaco Povia; il raddoppio del costo del personale nel 2013 rispetto all’anno precedente; i motivi del licenziamento del precedente DG Avv. Giacomo Colapinto e le iniziative adottate;  eventuale influenza della politica e presenza di un sistema clientelare nella gestione delle assunzioni degli interinali e nel Consorso pubblico che ha visto la partecipazione di centinaia di persone con l’individuazione di 6 operatori; il servizio di pulizia al cimitero”.

Cogliendo l’occasione per ricordare che i termini entro cui rispondere sono 30 giorni e non già gli oltre 90 trascorsi, il Consigliere Cuscito chiede al Presidente della Spes chiarimenti sul conferimento degli inerti da Costruzione e Demolizione che comparirebbe in altre categorie di raccolta differenziata. Inoltre, sempre Cuscito, chiede lumi sulla scomparsa dei raccoglitori degli indumenti usati del “Centro d’Ascolto”, facendo precipitare a zero la raccolta dei tessili.

Infine, chiede di poter accedere agli atti ed ogni altro documento comunque connesso al Concorso pubblico appena espletato per la selezione e l’individuazione di 6 operatori ecologici.

La nota è stata inviata al dott. Angelo Mancazzo, Presidente della Spes Spa, a Filippo Donvito, quale ViceSindaco facenti funzioni del Sindaco Povia, all’Avv. Teresa Gentile Segretario Generale del Comune di Gioia del Colle e al Dott. Antonio Nunziante Prefetto di Bari.

About Massimo L'Abbate 1138 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento