La scuola Mazzini premiata dall’Unicef

mazzini scuola amica dei bambini

Per il secondo anno consecutivo la “Mazzini” è all’avanguardia nella difesa dei diritti dei più piccoli. Anche per il 2011-2012 l’Unicef ha premiato l’istituto gioiese, diretto dal preside Antonio Pavone, con il titolo di “Scuola amica dei bambini”. Il premio è stato ritirato giovedì 22 novembre a Bari, nell’istituto tecnico “Elena di Savoia”, dalla maestra Anna Maria Forcillo che è referente del progetto.

La scuola era già stata premiata nell’anno 2010-2011 e a giugno scorso aveva vinto il primo premio nel concorso nazionale dell’Unicef “Vogliamo zero”, collegato al conseguimento del titolo.

Il prezioso riconoscimento di scuola amica dei bambini si ottiene infatti grazie al rispetto di una serie di parametri richiesti dall’Unicef e dal Miur e che la Mazzini ha inserito nel proprio Pof, il piano dell’offerta formativa. La solidarietà per esempio, l’accoglienza, l’uguaglianza di tutti i bambini. Valori che la scuola ha rispettato appieno secondo l’Unicef, grazie a una serie di attività realizzate nello scorso anno scolastico: “Nel nostro percorso didattico abbiamo inserito proposte attenti ai diritti del fanciullo e al rispetto reciproco“, spiega la maestra Forcillo. In una scuola che accoglie oltre 90 alunni stranieri si è puntato in particolare su progetti di alfabetizzazione della lingua italiana e multiculturalità.

Per questo l’Unicef ha premiato la Mazzini come scuola attenta e solidale, in cui il diritto del bambino al gioco, alla condivisione, al benessere, viene rispettato. La scuola, l’unica a Gioia a fregiarsi di questo titolo, sta lavorando su questi parametri anche quest’anno tanto che il Pof 2012-2013 prende il nome proprio dall’acrostico di scuola, basandosi sui principi della solidarietà, condivisione, uguaglianza, ospitalità, legalità e accoglienza.

About Massimo L'Abbate 1138 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento