Inizia un mese prima la raccolta dell’oro rosso: ciliegie buone, ma poche

La Coldiretti Puglia annuncia che a causa delle alte temperature delle ultime settimane la raccolta delle ciliegie nel territorio del sud est barese comincerà già da martedì prossimo, in anticipo di alcune settimane rispetto agli altri anni.

Sono 47 mila tonnellate di ciliegie, quelle che vengono prodotte in media nella provincia di Bari, che si classifica la prima provincia italiana per produzione di ciliegie, con il 34% della produzione nazionale.

La raccolta inizierà con la varietà Bella di Maggio che per le temperature dei mesi scorsi è pronta già da aprile e poi la varietà Bigarraux.

Si proseguirà con la Georgia e terminerà con la ciliegia Ferrovia che sarà la protagonista  della Campagna Amica per il ‘Ciliegia Day’ del prossimo 22 maggio.

“Nei prossimi giorni – riferisce Coldiretti – l’intera provincia di Bari da Conversano a Turi, da Casamassima a Gioia del Colle, da Castellana Grotte fino a Bisceglie si colorerà di rosso. La produzione regionale pugliese risulta concentrata nella provincia di Bari che da sola rappresenta il 96,4% della produzione totale regionale. La qualità delle ciliegie Bigarraux è ottima – dice il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele – il frutto è grande e la consistenza medio-forte. Le quantità, però, registrano cali anche fino al 30% per colpa dell’andamento climatico. Nei giorni scorsi a temperature molto alte si sono alternati bruschi cali sino anche a 7 gradi, uno shock termico che ha bruciato numerosi fiori e portato a piccioli molto corti”.