Giornata delle vittime delle mafie: i gioiesi ricordano Donato Boscia

Nella Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, che ogni anno cade il 21 marzo perché si rinnovi la primavera della verità e della giustizia, Gioia del Colle ricorda il suo concittadino, l’ingegner Donato Boscia.

In diretta Streaming sulla sua pagina internet per rispettare le norme AntiCovid, l’Associazione Libera, da sempre in prima linea per educare ad una cittadinanza consapevole, leggerà i nomi delle vittime.



Fu freddato da cinque colpi di pistola mentre era nella sua macchina il 2 marzo 1988. In quello stesso anno, la mafia uccise altri 23 innocenti.Era stato inviato a Palermo dalla Ferrocementi di Roma, presso cui lavorava, per dirigere un cantiere per l’acquedotto: una sezione dell’indotto dove la mafia siciliana non era riuscita a fare affari.

Tutta la comunità di Gioia del Colle ricorda il suo concittadino Donato Boscia, per il quale fu affissa una targa commemorativa nei pressi di Palazzo Municipale.