Dopo la protesta dei commercianti, il Comune pronto con aiuti economici

Dopo la manifestazione di diverse categorie di commercianti che si è tenuta in maniera pacifica e nel rispetto del distanziamento in Piazza Plebiscito a Gioia del Colle ieri mattina, da molti è arrivata la vicinanza ai tanti esercenti che a causa della pandemia hanno la loro attività chiusa.



Anche l’amministrazione comunale è pronta a sostenere i lavoratori colpiti dalla crisi dovuta alla pandemia prevedendo dei contributi economici.

 “Siamo pronti a sostenere con un impegno economico,  – dice il Sindaco di Gioia  – quei lavoratori che la pandemia e le conseguenti chiusure, ha danneggiato maggiormente. È una misura concreta che potrà servire per ripartire in sicurezza, che non potrà certo essere risolutiva, ma che potrà fornire un minimo sostegno nella fase di ripartenza che mi auguro essere ormai prossima”.

E di chiusure ce ne sono state tante, a cominciare dai ristoratori, alle palestre, agli operatori dello spettacolo e per finire a parrucchieri e negozi di abbigliamento in queste settimane in cui la Puglia è in zona rossa.  

Resta ora da concretizzare questo impegno economico, alla luce anche del Bilancio comunale che si andrà a discutere lunedì prossimo.

Anche la Lega Gioia ha voluto esprimere la sia vicinanza “Tante, troppe, categorie di lavoratori stanno soffrendo in questo momento storico e i danni economici derivanti dalla pandemia da Covid-19 sono enormi. Noi siamo a favore di una ripartenza immediata e in sicurezza, e i nostri esponenti nazionali lo stanno facendo presente agli altri membri del Governo nazionale“, ha spiegato il Segretario cittadino Miky Colaprico.