Diciassette quintali di beni raccolti per la colletta alimentare

E’ tempo di bilanci dopo la raccolta alimentare promossa dalla Fondazione Banco delle Opere di Carità ed effettuata anche a Gioia del Colle sabato 5 marzo dai volontari.

Quest’anno i risultati sono stati migliori dell’anno scorso, nonostante siano venuti meno importanti supermercati come il Penny Market ed Eurospin per problemi burocratici.

Sono stati raccolti circa 17 quintali di beni (l’anno scorso furono 14) che serviranno qualcosa come un centinaio di famiglie e un totale di circa trecento persone in difficoltà assistite dalla Caritas della parrocchia di S.Lucia. Questa raccolta eviterà anche l’approvvigionamento mensile presso il Banco alimentare di Bitonto. Sono stati i consumatori della Despar di via Prati ad essere i più generosi in assoluto, mentre tra la maggior parte dei beni ricevuti figurano pasta, conserve di pomodoro e latte.

Insieme ai volontari nei supermercati hanno lavorato a questo ottimo risultato Giuseppe Curci responsabile della Caritas parrocchiale e Marco Gatti che con l’auto provvedevano a raccogliere e stipare le derrate alimentare nei depositi.

I volontari della Caritas attraverso il nostro giornale vogliono esprimere il più affettuoso e sentito ringraziamento alla cittadinanza per un risultato eccezionale e tanta solidarietà mostrata dai gioiesi.