Ztl/ Il Sindaco: “I cartelli vanno rispettati. Il servizio civico si occuperà delle transenne”

“Il cartello che segnala la zona a traffico limitato valevole per il centro storico di Gioia del Colle dal 15 giugno al 15 settembre dalle 21 alle 24 esiste e, anche in assenza di transenne, va rispettato”.

Risponde così il Sindaco Giovanni Mastrangelo, a cui nei giorni scorsi è arrivata una nota da parte del movimento politico Prodigio in cui si chiedeva delle sorti della Ztl, (leggi qui) del rispetto o del superamento della sua istituzione avvenuta nel 2017 e poi modificata dal Commissario prefettizio nel 2018 che ne ridusse l’area di interesse.

Quindi nessun superamento della Zona a traffico limitato, perché è possibile dare vita nel periodo estivo al centro cittadino e animare le sue attività soprattutto ristorative che, in questo modo, possono avere i tavolini all’aperto, non contravvenendo, tra le altre cose, ai divieti dell’azienda sanitaria di non somministrare cibo oltre la strada attraversata da auto.

Tuttavia, per aiutare a non varcare una zona che già sarebbe vietata con la sola presenza del cartello, il Sindaco sottolinea che già dalla scorsa sera sono state predisposte due persone del servizio civico per posizionare e togliere le transenne agli ingressi della Ztl.

“Al fine di contenere i costi del personale per mettere e togliere le transenne – precisa Mastrangelo – sono state individuate due persone che percepiscono un sostegno al reddito e che sono state sottoposte regolarmente a visita medica e ovviamente formate al loro compito. Le pratiche burocratiche hanno rallentato i tempi. Di fatto siamo partiti in ritardo solo con le transenne, ma un cittadino attento legge il cartello e non entra nella ztl, come succede con qualsiasi divieto di accesso. 

Al contrario degli altri anni, – conclude il Primo cittadino –  il servizio non costerà un euro alle casse comunali. Ora sto facendo quantificare quanto è costato negli anni scorsi, nella mia Amministrazione il servizio è a costo zero”.