Vasco Lucilla e Cuscito accusano l’assessore regionale Barbanente

La Regione Puglia sapeva, l’Assessore al territorio regionale, Angela Barbanente era stata informata dei fatti e non ha agito.

Questa è la tesi che emerge in un documento che gli ex Consiglieri comunali Enzo Cuscito, Donato Lucilla e Giovanni Vasco hanno inviato all’Assessore Barbanente, al dirigente del servizio urbanistico della Regione e per conoscenza anche alla Procura della Repubblica di Bari.

Sapeva delle incongruità procedurali che il Comune di Gioia del Colle stava attuando nell’ambito del progetto di realizzazione di housing sociale, perché già il 24 novembre i tre avevano inviato alla Barbanente una lettera puntuale su quello che stava accadendo. In particolare, in quella missiva, chiedevano il suo intervento affinchè venisse revocata l’avviso di gara. Invece ci ha dovuto pensare la magistratura il 5 febbraio con le note vicende di cronaca giudiziaria.

E non è valso nemmeno il tardivo ravvedimento del Vice Sindaco Donvito che ha deciso di revocare gli atti della gara, per ridare dignità a questi comportamenti.

Ora la domanda è, perché l’assessore Barbanente non ha ritenuto di rispondere alla richiesta di tre consiglieri comunali con un intervento chiarificatore sulla faccenda? La delusione di questo atteggiamento è tanto, sottolineano i tre, preoccupati del fatto che se non fosse arrivata la magistratura, il bando sarebbe andato avanti comunque. 

About Massimo L'Abbate 1139 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento