“Va Sentiero”: il cammino lungo l’Italia domani farà tappa a Gioia

Faranno tappa anche a Gioia gli otto della spedizione “Va Sentiero”. Domani pomeriggio i ragazzi di FIAB GioiaInBici e della Ciclistica Gioiese, accoglieranno lungo la ciclovia dell’Acquedotto Pugliese, in sella alle due ruote i componenti della spedizione in arrivo da Cassano. Rimarranno qui giusto il tempo di un assaggio del nostro centro storico e delle bellezze della nostra cittadina per poi ripartire domenica mattina alla volta di Santa Maria di Leuca.



Il sopraggiungere dell’emergenza ha modificato tutto il progetto su cui si basa “Va Sentiero”, un’idea di viaggio slow, alla scoperta di sentieri e percorsi naturali lungo i 7milla chilometri che lo compongono. Il riaccendersi dell’emergenza ha reso necessario dare un’accelerata allo stesso e cercare di raggiungere la punta estrema della Puglia nel più breve tempo possibile.

Le ore qui a Gioia non saranno dunque molte, ma sufficienti per raccogliere immagini e video che comporranno poi una sorta di documentario che i ragazzi produrranno come momento conclusivo del loro cammino per l’Italia.

“Muovendosi lungo il Sentiero Italia – ha spiegato Antonio Montenegro presidente dell’associazione– i nostri amici arriveranno a Gioia del Colle, perché tale sentiero passa sui percorsi che, senza saperlo, noi tutti percorriamo da sempre. Da questa fortunata coincidenza nasce la volontà della nostra associazione di supportare con l’amministrazione comunale gioiese il progetto di questi ragazzi, dando loro un supporto logistico per gli alloggi e il loro girovagare alla scoperta del territorio gioiese, dei suoi luoghi di interesse storico e della grande tradizione enogastronomica. Un particolare ringraziamento – conclude- lo dobbiamo alla Pro Loco che si occuperà dell’accoglienza dei nostri ospiti accompagnandoli a scoprire la storia della nostra città ed al vice sindaco Giuseppe Gallo che con  l’assessore Maria Paola Valentini e tutta la Giunta comunale, hanno fortemente voluto patrocinare questa iniziativa, dando continuità e concretezza immediata ai buoni propositi richiamati dal Festival dello sviluppo  Sostenibile appena conclusosi”.

“Va’ Sentiero” è un’idea di viaggio basata sui concetti di scoperta, condivisione e circolarità. Con questa spedizione si vuole esplorare le Terre Alte e, giorno per giorno, documentare il percorso e i luoghi attraversati: una vera e propria raccolta di dati tecnici, informazioni culturali ed enogastronomiche, di cui ne vien fatto un report di foto e video per raccontare l’esperienza.

Quasi 7.000 chilometri a piedi, alla scoperta delle terre alte italiane. Va’ Sentiero è un viaggio lungo il filo rosso più lungo del mondo: il Sentiero Italia. Un viaggio collettivo, seguito anche dal Touring Club Italiano, aperto a chiunque vuole aggregarsi alla spedizione, testimoniando in prima persona la centralità della montagna e l’importanza di un approccio sostenibile alla stessa.

Questo il sogno dei tre giovani fondatori di Va’ Sentiero: Yuri Basilicò, Sara Furlanetto e Giacomo Riccobono, cui si sono aggiunti poi altri tre ragazzi e un autista. Innamorati delle montagne italiane e dei tesori che custodiscono, hanno deciso di percorrere interamente il Sentiero Italia, un percorso creato negli anni Novanta e recentemente restaurato dal Club Alpino Italiano.