Uccise la moglie, l’accusa chiede 14 anni di reclusione per De Mattia

Il meglio della fibra tim

Il meglio della fibra tim

Chiesti dal pubblico ministero Angela Maria Morea 14 anni di reclusione per Pietro De Mattia, il 68enne di Gioia del Colle, che 15 febbraio 2015, uccise la moglie di 55 anni Antonia Cirasola con un martello.

Il delitto si consumò a casa di una zia della coppia che in quei giorni si trovava presso una casa di riposo, quando un diverbio tra i due sfociò nel lancio di una busta di cui non si conosceva il contenuto sulla testa della donna, ferendola a morte.

Fu lo stesso De Mattia a chiamare i soccorsi e a confessare di aver ucciso la moglie. In sede di convalida dell’arresto gli furono subito concessi i domiciliari.

La richiesta di condanna è arrivata al termine del processo con rito abbreviato che si sta tenendo dinanzi al giudice delle udienze preliminari del Tribunale di Bari Rosa Anna De Palo e la cui sentenza è attesa per il prossimo 31 marzo.