Truffe, denunciati due imprenditori e sequestrati beni per 420mila euro

Fatture gonfiate per poter ottenere dallo Stato un finanziamento pari al 100% dell’importo complessivo dell’investimento e non del 50% come invece previsto. E’ questa la truffa che avrebbero messo in atto ai danni dello Stato appunto, due imprenditori gioiesi: uno operante nel settore lattiero caseario e il secondo nell’ambito delle attività di fornitura dei macchinari per la lavorazione e trasformazione del latte.


Quest’ultimo avrebbe fornito al primo dei nuovi macchinari per l’ammodernamento della sua produzione, gonfiando il prezzo di vendita.

Erano state fatturate, quindi, spese gonfiate per lavori mai fatti ottenendo finanziamenti dalla Regione Puglia. Non solo le spese erano false, per lavori cioè mai effettuati, ma secondo le indagini degli uomini della Tenenza della Guardia di Finanza di Gioia del Colle, il sistema era stato concepito per attingere finanziamenti pubblici ed evadere il fisco.

I fatti contestati risalgono agli anni 2015-2016.  Secondo le indagini, la società che ha emesso le fatture gonfiate avrebbe anche fornito falsi preventivi riferiti a soggetti economici estranei ai fatti. Alle due società’ sono
stati sequestrati disponibilità’ finanziarie e conti correnti.