Tasse comunali: chi non le ha pagate potrà farlo a rate e senza sanzioni

Chi non ha pagato i tributi negli anni dal 2000 al 2017 ed ha avuto notificata una ingiunzione di pagamento, da oggi può chiedere al Comune di dilazionare il pagamento del dovuto senza però le sanzioni maturate negli anni.

Questa possibilità era prevista con il “Decreto Crescita” del 1° maggio scorso, ma occorreva che il Comune si dotasse di uno specifico regolamento per poter procedere e permettere che chi ne faccia richiesta, possa pagare i tributi non versati, ma senza sanzioni e more maturate, in tempi e modi precisi.

Così, a pochi giorni dall’ultima data utile per la sua approvazione, cioè il 30 giugno, il Commissario prefettizio Umberto Postiglione coi poteri del Consiglio comunale di Gioia del Colle, nell’attesa che si proclamino i consiglieri eletti alle amministrative di maggio, ha approvato il regolamento con cui anche il nostro Comune tenta di agevolare le entrate comunali non riscosse a seguito di notifica di ingiunzioni di pagamento.

Si auspica che questo intervento, chiesto con una lettera da Fratelli d’Italia proprio al Commissario Postiglione a maggio, possa agevolare quanti non hanno potuto versare le tasse comunali dovute e aiutare a ripianare, almeno in parte, proprio il buco prodotto nelle casse comunali a seguito dei mancati introiti.

Di seguito è possibile leggere il Regolamento