Tangenti: Comunicato attendista della maggioranza

orologio municipio

Fermano le bocce i consiglieri comunali di maggioranza e i membri della Giunta municipale. Dopo il clamore delle ultime vicende giudiziarie che hanno visto coinvolto il Sindaco Povia e l’ex vicesindaco Ventaglini, nella riunione che si è tenuta oggi hanno stilato un documento nel quale, esprimendo sostegno al vicesindaco Donvito e alla giunta invitandoli a proseguire l’azione amministrativa della città, si legge testualmente:

–       esprimono fiducia nella magistratura per il suo operato al servizio della legalità e della correttezza dell’azione amministrativa;
–       attendono con serenità gli sviluppi delle indagini;
–       attendono con fiducia che il sindaco chiarisca la propria posizione e che ne venga accertata l’estraneità ai fatti;
–       avvertono la necessità di una profonda riflessione politica sui fatti accaduti;
–       ritengono per il momento prematura qualsiasi decisione sul futuro della legislatura, giudicando opportuno attendere il quadro che emergerà nei prossimi giorni prima di ogni ulteriore  decisione.

Intanto le opposizioni rimarcano che domani si recheranno preso un notaio per deporre le firme per lo scioglimento del Consiglio comunale. Ma loro sono solo in 7 (ne servono 9) e così Pro.di.gio. auspica, con un documento, che altri si sfilino dalla maggioranza, di modo che si possa andare a votare presto. In realtà il disegno della maggioranza sembrerebbe quello di prendere ancora tempo e non solo perché hanno fiducia nell’onestà del Sindaco Povia. Sciogliendo il Consiglio comunale entro febbraio, si andrebbe a votare a maggio e molti non sarebbero pronti. Intanto nei prossimi giorni si aspetta l’arrivo della neocommissaria della sezione Pd di Gioia del Colle Iaia Calvio, per capire le intenzioni del partito e le azioni conseguenti dei due consiglieri comunali Ludovico e Giannico.

About Massimo L'Abbate 1139 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento