Sull’attentato alla mensa, il Pd presenta interrogazione parlamentare al Ministro dell’interno Alfano

Finisce in Parlamento il nuovo attentato incendiario contro la mensa sociale a Gioia del Colle.

Il deputato del Pd pugliese, Dario Ginefra, ha annunciato che presenterà una interrogazione al ministro dell’Interno, Angelino Alfano. “La notizia – scrive in una nota Ginefra – che a Gioia del Colle vi sarebbe stato l’ennesimo atto vandalico contro il nuovo centro di ristorazione sociale con annesso centro di produzione pasti, realizzato dalla ditta Ladisa per conto del Comune di Gioia del Colle nell’ambito di un progetto finalizzato anche all’assistenza dei bisognosi e al recupero sociale di persone svantaggiato, costato oltre 450mila euro, è inquietante e richiede l’immediato intervento delle autorità competenti per impedire che tali atti possano proseguire e per assicurare alla legge gli autori ad oggi ignoti”.

Ginefra, che è anche coordinatore dei parlamentari pugliesi, esprime solidarietà all’Amministrazione comunale: “Domani, alle 17, alla presenza del sindaco Donato Lucilla – continua Ginefra – sarà inaugurato il centro di ristorazione sociale. Noi siamo al fianco degli imprenditori in questa caparbia e legittima decisione di andare avanti, ma fare impresa in questo Paese non puó essere oggetto di queste fatiche di Sisifo. Lo Stato, attraverso tutte le sue istituzioni, deve essere al fianco di chi subisce questa violenza e ha il coraggio di non piegarsi e denuncia. Noi ci siamo!”.

Ancora più decisa la posizione dell’Azienda Ladisa che in una nota precisa: “Condannando ancora una volta l’episodio e auspicando una risposta immediata delle istituzioni a tale atto di sfida, l’azienda conferma che il progetto non si fermerà e che, al momento, resta confermata la data di inaugurazione: sono già al lavoro i tecnici per le conseguenti opere di ripristino”.