Scuola in presenza, ecco cosa hanno scelto i genitori gioiesi

banchi scuola

Scuola in presenza o a distanza? I genitori gioiesi hanno scelto di inviare i propri figli a scuola alle elementari e di tenerli a casa alle medie. È quanto emerge dai dati raccolti da Gioia News in entrambi gli Istituti comprensivi di Gioia del Colle dopo l’ordinanza del governatore, Michele Emiliano, che ha lasciato la libertà ai genitori di scegliere tra didattica in presenza e didattica a distanza.




All’Istituto comprensivo Carano Mazzini, per la scuola elementare il 75 % dei genitori ha scelto la didattica in presenza; per la scuola elementare dell’istituto comprensivo Losapio-San Filippo Neri la percentuale scende al 58%.

Per la secondaria invece, sempre per l’IC Carano-Mazzini, la didattica in presenza è stata scelta dal 30% dei genitori; all’IC Losapio-San Filippo Neri la percentuale dei genitori che ha scelto di mandare i figli a scuola è invece del 26%.

I dati sono ovviamente spalmati per tutti i plessi degli ordini e di fatto sembrerebbero molto vicini ai dati regionali.

Probabilmente la DDI dimostra di funzionare e di garantire un’adeguata didattica per i ragazzi più grandi, per i più piccoli delle elementari invece le attività in classe sembrano invece essere la soluzione migliore per i giovani studenti.
La DDI sembra comunque dunque un valido strumento per tenere al riparo da eventuali contagi all’interno delle scuole.

Malgrado le scuole continuino ad essere luoghi pressoché sicuri, occorre tuttavia prestare cautela e il monito arriva dallo stesso Presidente Emiliano che ha ribadito la pericolosità della situazione anche in vista dell’ingresso in zona gialla della Puglia a partire da lunedì e della stagione invernale.