San Filippo si festeggerà anche su internet tra tanti ospiti e sorprese

A San Filippo a Gioia del Colle è festa. Il Santo Patrono attraversa la Città in processione e saluta tutti con un cenno di benedizione e poi, alla fine, il Sindaco gli affida le chiavi, come si fa con la persona di cui ti fidi di più e a cui affideresti tutto quello che hai: i tuoi cari e la tua casa.

Quest’anno non potrà essere così, tutta colpa dell’emergenza sanitaria da Coronavirus con cui stiamo imparando a convivere in queste settimane dopo la prima fase di isolamento. E il prossimo 26 maggio non ci sarà “il Santo tra i balconi”, ma al suo posto ci sarà il Santo smart, che potrà entrare nelle case dei gioiesi grazie all’iniziativa di Studio Graphica che insieme a grandi personaggi di Gioia, coordinati da Gegè (Vincenzo Donvito) e con l’aiuto di Augusto Angelillo ci faranno conoscere un San Filippo diverso.



Senza la Banda di Gioia, senza l’emozionante frastuono delle giostre, senza bancarelle, sulla pagina Facebook di Studio Graphica partirà dalle 17 del 26 la diretta che racconterà tutto questo e altro ancora. Si farà comunità e si starà insieme, ma a distanza, seguendo il famoso motto del Santo “State boni se potete”. Tanti gli ospiti che si susseguiranno intervallati da esibizioni del Gruppo Teatralmente Gioia di cui fa parte Augusto Angelillo che ripercorreranno con la storia e con aneddoti che cosa ha significato San Filippo per i gioiesi e chi era l’uomo Filippo Neri: Silvio Bonavoglia, Mimmo Donvito, Francesco Lamanna, Pino Dentico, Sergio Gatti, Giuseppe Montanarelli, Vito Mastrovito, Tonino Vasco e don Alfonso Giorgio per l’aspetto liturgico.

“San Filippo è il Santo di tutti, tanto che il filo conduttore dell’iniziativa è proprio l’uomo San Filippo”, sottolinea Gegè, per cui non potevamo non ricordarlo anche in questa fase.

Manca il Comitato Feste Patronali. In realtà il programma liturgico per il 26 è già fitto, “Mi sento come un pasticcere che ha creato una bella torta.  – continua Gegè – La prima fetta è per il Comitato che però è concentrato sull’organizzazione delle funzioni religiose e della consegna delle chiavi, che in questa fase diventano momenti estremamente delicati”. Intanto il gruppo tecnico di questa diretta sta studiando la possibilità di poter trasmettere il famoso momento della consegna delle chiavi da parte del Sindaco Giovanni Mastrangelo al Santo.

Ci è piaciuto portare al limite lo strumento tecnologico  – dice Alessandro Capurso di Studio Graphica – che ormai, a causa di questo momento, stanno scoprendo in tanti, e pur non essendo una emittente televisiva, offriremo tantissimi spunti su cui spaziare”.

Non ci resta che accedere alla pagina Facebook di Studio Graphica martedì 26 alle 17, l’orario nel quale gli anni passai iniziavano ad accendersi le giostre e i gioiesi col vestito bello si preparavano ad andare ad assistere alla processione di San Filippo Neri che raccoglieva petali di rose al suo passaggio.