Riapre la piscina comunale, forse dall’8 giugno

piscina aperta

La piscina comunale di Gioia del Colle riapre. È quanto ha annunciato l’Assessore allo sport Giuseppe Gallo in Consiglio comunale rispondendo all’interrogazione presentata dal consigliere Donato Colacicco sulla situazione della riapertura dell’immobile dato in gestione ai privati. E lancia anche la possibilità che le porte riaprano dal prossimo 8 giugno, una data non certa, ma che l’assessore ritiene possibile.



Sebbene il gestore stia avvisando i suoi utenti della possibilità di ritirare i voucher pari alla parte dell’abbonamento non goduto, ha mostrato la volontà di riaprire per rientrare delle eventuali perdite maturate nei mesi di lockdown per l’emergenza sanitaria da covid-19.

La volontà di riaprire è anche quella dell’Amministrazione comunale che a stretto giro vuole chiudere un contenzioso aperto col gestore e che in un incontro avuto questo mercoledì sembra essere giunto alla sua conclusione più positiva.

Insomma Gioia potrebbe godere di uno spazio importante per i ragazzi e per lo sport, proprio nell’estate che si prospetta essere faticosa e incerta per via delle limitazioni all’uso delle spiagge.

“Conclusa la questione del contenzioso – evidenzia Gallo – ci diranno in che modalità aprire, tempi e orari, rispettando quanto prevedono le linee guida approvate dalla Regione. Faremo attenzione perché tutto si svolga nella massima sicurezza. Si potrà pensare di prolungare l’apertura anche per tutti i mesi estivi. È importante che loro abbiano dato la loro piena disponibilità alla riapertura”.

“Certamente  – risponde Colacicco – il Comune deve fare in modo che l’azienda rispetti le linee guida e che venga rispettato il contratto. Purtroppo esiste un rischio di impresa e hanno goduto anche di un canone agevolato. Ora si tratterà di capire come tutelare anche il personale impiegato nella piscina”.

“In ogni caso, visti gli aggravi di spesa che possono subire questi tipi di strutture, prima di rivedere il contratto, in base anche al decreto sport – ha sottolineato il Sindaco Mastrangelo – dovrà essere concluso il contenzioso con l’Ente”.

Insomma “L’auspicio è che riapra a tutti anche per tutta l’estate per dare modo ai nostri ragazzi di avere uno spazio per questa estate particolare”, conclude Gallo.