Riaperto il dialogo con Coop. Il Sindaco: “Ora riattivare tavolo con la Regione”

Si accendono degli spiragli positivi per il centro polifunzionale “Le Torri” di Gioia del Colle in via Pastore. Nei giorni scorsi si è svolto un incontro tra dirigenti e tecnici Coop e l’amministrazione comunale per riaprire insieme il tavolo di confronto con la Regione Puglia e risolvere  con un Piano di Recupero Urbano il problema urbanistico su cui sorge il complesso.

L’intero iter iniziato all’indomani della chiusura del supermercato per adempiere ad una sentenza passata in giudicato, durante l’ultimo commissariamento prefettizio aveva subito dei rallentamenti anche a causa delle proposte di trasformazione in fase progettuale. La Regione Puglia, parte fondamentale nella questione, aveva chiesto al Commissario Postiglione di estendere lo strumento del Piru (il Piano di recupero urbano) su una zona più vasta rispetto a quella pensata precedentemente.

Oggi comunque la Coop ha riconfermato la sua disponibilità all’Amministrazione di Gioia del Colle al recupero dell’immobile rendendo funzionale la zona e gettando le basi per una riapertura del supermercato.

Quindi via con il Piru a cui occorrerà dare una accelerata. “Ritengo che presso questo Ente non via siano figure tecniche che abbiano esperienza con la stesura di un progetto che risponda allo strumento del Piru, così particolarmente complesso. evidenzia il Sindaco Mastrangelo – per questo attraverso un bando sarà individuato uno studio tecnico con conclamata esperienza che sarà liquidato a risultato raggiunto”.  E Coop sembra condividere questo percorso, attenta a non pregiudicare ulteriormente il suo patrimonio immobiliare, che attualmente è immobilizzato e inutilizzato.

E con il Piru al Comune andranno circa 1000 mq della struttura. “E’ mia convinzione – dice sempre Mastrangelo – che lì possano essere trasferiti il Corpo della Polizia Municipale e gli uffici dei Servizi Sociali, in modo da riqualificare anche in termini di sicurezza il quartiere”.

Insomma, incassato per ora l’interesse di Coop al recupero del supermercato e dell’immobile, prossimo passo sarà la riapertura del tavolo tecnico con la Regione Puglia per accelerare la stesura del piano. In ballo ci sono ancora i lavoratori del supermercato Coop che aspettano risposte e rassicurazioni al loro futuro, tanto che proprio una decina di giorni fa hanno avuto un incontro con l’Amministrazione comunale, la quale ha garantito che è ferma intenzione, una volta sentita Coop, di continuare col Piru e risolvere definitivamente la questione.