Prodigio spiega la sua posizione sul nome dell’arch. De Mattia presentato al Sindaco

L’architetto Daniela De Mattia, il cui nome era nella terna di tecnici presentata al Sindaco Mastrangelo dagli ordini professionali di Gioia del Colle, dopo aver incontrato il Primo Cittadino ha pubblicato una nota insieme al suo movimento politico di appartenenza, Prodigio, spiegando la posizione del Movimento rispetto alla proposta.

Già Assessore all’Urbanistica durante l’amministrazione Lucilla, l’arch. De Mattia nell’ultima campagna elettorale era nuovamente candidata nelle fila di Prodigio insieme al candidato sindaco Donato Colacicco che l’aveva già individuata come sua Vice con delega ai Lavori pubblici e Urbanistica in caso di vittoria.  Si tratta quindi di un profilo politicamente delineato.

Su richiesta del Sindaco gli ordini dei tecnici gioiesi hanno formalizzato una lista di tre nomi da cui sarebbe stata scelta l’Assessore all’Urbanistica: unica condizione era che fosse donna, per rispettare la quota di genere in Giunta.

Il 26 giugno nella lista presentata al Sindaco vi erano i nomi dell’ing. Maria Paola Valentini, poi scelta Assessore, dell’ing. Ilaria Caputo e infine dell’arch. Daniela De Mattia.

Nel pomeriggio del 28 giugno De Mattia e Mastrangelo si sono incontrati. “Durante l’incontro – racconta una nota di Prodigio  –  Mastrangelo ha illustrato la sua volontà di creare una Giunta di “tecnici” e le prospettive dell’eventuale designazione ad Assessorato all’Urbanistica dell’Arch. De Mattia. Durante l’incontro sono state chiarite le posizioni delle parti allo scopo di verificare l’effettiva fattibilità a ricoprire tale incarico da parte dell’Architetto. Il colloquio, basato sulla reciproca correttezza e sincerità e caratterizzato da toni distesi, ha però messo in luce una non colmabile distanza di vedute sia in ambito specifico di eventuali deleghe, che soprattutto sull’interpretazione politica del ruolo.

In particolare  – continua la nota – De Mattia ha sottolineato l’importanza del lavoro di squadra, fondato sul leale rapporto di reciproca stima e fiducia. Un ruolo così importante e strategico presuppone il totale affiatamento, non solo in giunta ma anche da parte dell’intera squadra di governo. In base alla sua passata esperienza è ancora più consolidata in lei l’idea che non è il singolo ruolo a fare la differenza ma la collaborazione nella stesura del programma e la condivisione dell’idea di sviluppo della città.

Inoltre, De Mattia ha sottolineato la sua difficoltà a conciliare un incarico tecnico che possa essere svincolato dal suo ormai consolidato ruolo politico nel panorama amministrativo gioiesi, per la sua lunga e convinta militanza nel gruppo Pro.di.Gio. che ha costruito in questa campagna elettorale un programma politico solido ed alternativo a quello della Amministrazione neo eletta.

Infine,  – conclude- pur ricordando la veemenza dei toni che hanno caratterizzato le critiche al suo operato da assessore all’Urbanistica e Lavori Pubblici nella precedente amministrazione di Pro.di.Gio., pervenute dalla parte politica oggi chiamata ad amministrare Gioia, l’Arch. De Mattia ha comunque assicurato a Mastrangelo che non farà mancare il suo aiuto e contributo costruttivo su questioni di sua competenza, se sollecitato.

Si ringrazia la comunità dei professionisti gioiesi per la stima riposta nei confronti della De Mattia, prova evidente dell’apprezzamento del suo operato durante la passata esperienza politica. Tale designazione, tuttavia si mantiene ben distinta dal ruolo politico di un incarico in Giunta”.