Processo Domus Aurea, l’ex sindaco Povia sceglie il rito abbreviato

tribunale-di-Bari

Anche l’ex sindaco di Gioia del Colle, Sergio Povia, ha chiesto di essere giudicato con il rito abbreviato nel processo su presunti episodi di corruzione e turbativa d’asta nell’ambito della realizzazione di un programma di edilizia economica finanziata da privati.

L’inchiesta, denominata Domus Aurea, fu condotta dalla Guardia di Finanza e si avvale anche della presenza di intercettazioni ambientali e telefoniche. Altri 4 indagati (Celiberti, Plantamura, Martielli e Bruno) avevano scelto lo stesso iter processuale. Il costruttore Antonio Posa e l’ex vicesindaco Francesco Ventaglini invece sono già nella fase dibattimentale.

La prossima udienza è prevista il 30 gennaio e probabilmente la sentenza entro la primavera.