Il problema dei termosifoni spenti in alcune scuole rientrato in tarda mattinata

Una pompa sostituita nel plesso scolastico di via Aldo Moro e un valvola al plesso Carano centrale hanno tenuto al freddo bambini e ragazzi al rientro dalle vacanze di Natale fino ad a questa mattina.


Anche i plessi Mazzini e di via Soria ieri hanno avuto problemi con gli impianti di riscaldamento, ma poi rientrati nel corso della stessa mattinata. Alla Mazzini, ad esempio, l’impianto era partito, poi si è bloccato, si è intervenuti e si è bloccato nuovamente, per poi ripartire.

“Nei giorni precedenti la riapertura delle scuole al rientro dalle vacanze natalizie, si era proceduto a fare dei test sulle caldaie e tutto andava bene. – dice il Sindaco Giovanni Mastrangelo, che questa mattina ha fatto un giro per gli istituti con i tecnici – Il fatto è che le caldaie sono molto vecchie e si procede alla sostituzione dei pezzi man mano che si presentano i problemi. L’idea avuta dal Sindaco della Città Metropolitana di Bari, Antonio DeCaro, di un project financing con cui rinnovare tutte le caldaie, mi convince.

Si potrebbero sostituire tutti gli impianti con quelli di ultima generazione con un forte risparmio sulla manutenzione, senza dimenticare l’ambiente. Proprio per questo ho chiesto che mi venga fornito a stretto giro un elenco con tutte le scuole insieme alle condizioni di ogni caldaia. Si badi che il Comune di Gioia del Colle manutiene 26 impianti sparsi per tutti gli edifici non solo scolastici”.  

E infatti, alle dodici di questa mattina gli impianti di tutte le scuole erano finalmente accesi e ragazzi e insegnanti hanno potuto appendere i propri giubbotti al loro posto.