Pro.di.Gio. bilancio dell’attività

conferenza ProdiGio

Condivisione, trasparenza, partecipazione attiva dei cittadini: questi i valori fondanti di Prodigio a partire dall’avvio della scorsa campagna elettorale, ribaditi allora come oggi con la stessa forza durante l’incontro con la cittadinanza tenutosi sabato 22 dicembre presso la sede del movimento.

L’incontro è stata occasione per fare il punto sulle diverse proposte attuate in questi mesi, alcune delle quali realizzate attraverso l’uso di internet e della multimedialità: la possibilità di seguire il consiglio comunale attraverso la diretta streaming sul sito del comune, l’istituzione di un laboratorio di idee e progetti finanziabili tramite l’innovativo metodo del crowdfunding, processo di raccolta fondi dal basso attraverso i canali web, e la application per smartphones, nonché sito, decorourbano.org, per segnalare atti di vandalismo, dissesto stradale, rifiuti in luoghi non consentiti e altri tipi di irregolarità che deturpano il territorio di Gioia del Colle.

Proprio il decoro urbano rappresenta una delle tematiche che più sta a cuore ai componenti di Prodigio. “Abbiamo individuato due necessità”, ha spiegato con chiarezza l’architetto Daniela De Mattia, referente dell’urbanistica di Prodigio, “la necessità di un’adeguata pianificazione a livello territoriale e la necessità di mettere in sicurezza l’urbanizzazione primaria (reti idriche, reti elettriche, strade, ecc) e l’urbanizzazione secondaria (edifici pubblici, scuole in primis). Bisogna riqualificare l’esistente e rendere la cittadinanza più consapevole a riguardo: in generale, da troppi anni si ha la sensazione che non si facciano investimenti, bensì vere e proprie scommesse”. Il consigliere comunale Donato Lucilla ha chiuso l’incontro con un dettagliato intervento. Oltre a sottolineare una certa insofferenza da parte dell’amministrazione in merito alle proposte presentate per migliorare la trasparenza e la gestione del comune, ad esempio la richiesta fatta agli amministratori di rendere pubbliche le propria situazioni patrimoniali, Lucilla ha evidenziato due temi strettamente connessi: l’importanza del coinvolgimento attivo del cittadino nelle scelte amministrative unita alla considerazione di come la politica in passato abbia speso più per realizzare il consenso che per amministrare.

I componenti di Prodigio hanno dato quindi appuntamento all’anno prossimo per una prossima serie di appuntamenti aperti per continuare il confronto e l’informazione sulle varie iniziative del movimento.

About Massimo L'Abbate 1139 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento