Piano di rigenerazione urbano: ammesse 4 proposte tra cui Coop

Alla scadenza del 26 gennaio, data entro la quale tutti gli attori interessati potevano presentare una manifestazione di interesse per la partecipazione al Programma Integrato di Rigenerazione Urbano, 6 sono stati i progetti presentati, oltre uno presentato fuori termine.

Di questi 4 sono stati ammessi dalla Commissione di esame delle manifestazioni di interesse.

Tra le proposte ammesse vi è quella di Coop Alleanza 3.0, in quanto compatibile con i criteri di ammissione, soggettivi ed oggettivi, previsti nell’avviso pubblico.

Vi è anche l’ammissione di una proposta che prevede housing sociale, sebbene si chiedano maggiori dettagli in sede di verifica della progettazione dell’intervento. Bocciate invece quelle che puntavano esclusivamente sulla realizzazione di nuova volumetria o perché il sito proposto non rientrava in quelli individuati dall’avviso pubblico.

Ora i proponenti verranno invitati a formalizzare i programmi integrati di rigenerazione urbana, avendo presentato per ora solo la scheda di fattibilità.

Si farebbe sempre più concreta la possibilità di salvare la zona della Coop di Gioia del Colle.

Adesso, una volta completato questo passaggio, se è prevista una variante al piano regolatore generale, ci sarà una conferenza servizi, con la successiva approvazione in consiglio comunale, poi  una conferenza servizi presso la Regione Puglia e un parere della Giunta regionale.

Se, invece, non è prevista nessuna variante, l’iter dovrebbe terminare in consiglio comunale con tempi decisamente più veloci.