Parte il Laboratorio della buona notizia

laboratorio buona notizia

Lunedi 11 marzo la parrocchia di San Vito Martire ha ospitato all’interno del proprio centro ricreativo la prima tappa del “Laboratorio della Buona Notizia”, un progetto nato su iniziativa dell’Ucsi (Unione Cattolica Stampa Italiana) Puglia e volto a formare i giovani all’uso della notizia nella sua accezione più bella e positiva.

L’incontro si è svolto alla presenza di due esperti nel settore della comunicazione, Enzo Quarto, giornalista RAI, e Maria Luisa Sgobba, giornalista e corrispondente dalla Puglia per il Tg5. Gli ospiti hanno avviato un interessante dialogo inerente il sistema massmediale, interagendo con il nutrito gruppo giovanile della Parrocchia. Ad introdurre l’incontro è stato Gianni Fraccalvieri, catechista e animatore di San Vito, il quale ha potuto raccontare l’esperienza dei ragazzi e di membri della comunità che abitualmente si cimentano nella redazione del giornalino della Parrocchia, strumento importante per vivere e conoscere la gente e il territorio.

Enzo Quarto, illustrando il progetto, lo ha definito come un percorso che intende coinvolgere tanti giovani e avviare un processo di cambiamento nel modo di comunicare e nell’approccio della società alle notizie che vengono trasmesse dai mass media. Nel suo intervento, ha ben chiarito come, a fronte di un sistema massmediale attuale, caratterizzato dalla trasmissione di notizie spesso negative, è necessario essere portatori della notizia buona e positiva, elaborata con razionalità e non con emotività e di una comunicazione di relazione che si faccia promotrice del rispetto per chi ha elaborato la notizia, per chi ne è il protagonista e per chi la riceve.

Maria Luisa Sgobba ha sottolineato l’importanza del maturare un approccio critico dinanzi alle notizie che tutti i giorni si ricevono; la bontà del comunicare è nel rendere le cose comprensibili a tutti. Secondo la giornalista, la buona notizia è ricca di valori di vita umana e dobbiamo imparare a riconoscerla affinché crei fascino e clamore. Durante l’incontro, i ragazzi della parrocchia hanno proiettato un video avente ad oggetto un breve telegiornale, da loro realizzato, con servizi volti a raccontare “buone notizie”, con un focus sulle attività produttive gioiesi. Al termine della visione è stato coinvolgente ascoltare i suggerimenti di entrambi gli esperti, che hanno svelato piccoli trucchi del mestiere e accorgimenti; nozioni preziose per tutti i giovani presenti che si apprestano a conoscere il mondo della comunicazione.

About Massimo L'Abbate 1139 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento