Pagine per Michele: chiunque può aiutare nella raccolta libri del bookcrossing

Il progetto che porterà a Gioia del Colle una cabina, il cui modello è rappresentato in foto, per lo scambio di libri in memoria di Michele Montesardo ad agosto sarà finalmente compiuto. Il gruppo di lavoro, che dal 2017 ha intrapreso un percorso per valorizzare il patrimonio librario lasciato da Michele attivando una rete virtuosa con gli imprenditori Paolo Montemurro di Emmegi spa e Gianfranco Verrico, annuncia che a giorni partiranno i lavori per la pavimentazione in cemento della bibliocabina. Sarà installata in Piazza Pinto, lì dove Michele era solito sostare con il suo banco e i suoi amati volumi. Ma per quanto numerosi, quei libri da soli non basteranno a sostenere quel flusso inesauribile di scambio che è anzitutto dono che la bibliocabina si propone di generare. Per questo chi vuole può aderire a Pagine per Michele.

L’intenzione è quella di arricchire il patrimonio di libri che Michele Montesardo ha lasciato con il libero contributo di tutti i cittadini che vogliano rendere vivo lo scambio e il dono di cultura ancor prima che sorga la cabina. Pagine per Michele è un modo per rendere collettivo e partecipativo sin dalla nascita uno spazio di aggregazione comune in maniera semplice e a costo zero. Perché ad ispirare Michele Montesardo è sempre stato il valore di gratuità della conoscenza quale bene circolare.

In attesa dell’inaugurazione, che il gruppo di lavoro ha intenzione di far coincidere con l’anniversario della morte di Michele, il prossimo 5 agosto, chiunque è chiamato a collaborare perché la bibliocabina sia da subito fornita di volumi per grandi e piccoli lettori.

Per offrire il proprio contributo ci si può rivolgere al numero 327 883 17 41