Ottimi risultati nel 2017 per il polo museale e archeologico di Gioia

Il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo ha pubblicato le statistiche annuali definitive sui visitatori e gli introiti dei singoli musei e delle aree archeologiche statali italiani.

Già all’inizio dell’anno erano stati lodati i risultati di Gioia dall’allora Ministro del Mibact, ma ora sono stati precisati i dati dall’ufficio statistiche del Ministero.

Per il 2017 i dati che riguardano il circuito del Museo Nazionale Archeologico di Gioia del Colle e del Parco Archeologico di Monte Sannace, uniti in un solo biglietto cumulativo dal 20 giugno 2016, sono incoraggianti e in crescendo.

L’anno scorso infatti sono stati registrati ben 15.930 visitatori, di cui 4.311 paganti e il rimanente non pagante, tra cui molte scolaresche e le domeniche gratuite al museo che hanno fatto la loro parte. Gli introiti lordi della quota spettante al concessionario del servizio biglietteria sono stati pari a 20.550,50 euro, di cui netti 15.001,87 euro.

Sicuramente avranno giovate le continue iniziative organizzate all’interno dei siti e un sempre maggior coinvolgimento alle attività per esempio della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell’Università degli Studi di Bari, con una valorizzazione sempre più attenta e importate dei gioielli della nostra terra.