Oggi sit-in lavoratori Coop. Domani incontreranno il Commissario

Gli ex dipendenti di Coop di Gioia del Colle si sono incontrati questa mattina presso il Municipio per un sit-in con l’intento di evidenziare che ad una anno dalla chiusura del supermercato non si ha ancora certezza del loro futuro.

Sebbene Coop abbia garantito loro una corsia preferenziale riassumendoli anche alle stesse condizioni di un anno fa, nel caso vengano risolti tutti i problemi urbanistici legati all’area in cui sorge l’edificio, i tempi promessi per la soluzione del caso sembrano dilatarsi.

Il Piano di rigenerazione urbana su cui ha puntato la passato amministrazione per rilanciare la zona d’intesa con Regione e la stessa Coop, con un potenziamento di servizi pubblici da parte della stessa Coop, è ancora all’approvazione del Commissario straordinario.

Lo stesso che i dipendenti Coop auspicavano di incontrare questa mattina, non fosse altro per l’importanza della situazione. In realtà non è stato possibile, per l’assenza dello stesso Commissario, e l’incontro è stato rimandato a domani alle 12.

I lavoratori, insieme alle loro sigle sindacali hanno però voluto garanzie che domani incontreranno il Commissario, date dal sub commissario giunto da Bari in tarda mattinata.

Insomma, vogliono sapere che cosa blocchi la presentazione del Piano in Regione da parte del Comune. Vogliono certezze, come la vogliono i cittadini gioiesi che vedono quella zona della Città sempre più degradarsi. A testimonianza di questo, gli stessi dipendenti hanno presentato un reportage fotografico sulle condizioni di abbandono dell’intera struttura, evidenziando che senza un opportuno rilancio, la struttura sarà destinata a rovinarsi sempre di più.