Nuovi traguardi per Donato Milano

donato milano

GIOIA DEL COLLE: Due settimane al campionato europeo con un posto nel consiglio federale di Kick Boxing già in tasca. Dopo 16 anni da allenatore della nazionale italiana di full contact, Donato Milano passerà dalla palestra alla poltrona per contribuire a segnare un nuovo corso della federazione italiana.

Intanto però c’è un campionato europeo da “combattere”. Dal 25 novembre al 2 dicembre i suoi 16 atleti saranno impegnati a Bucarest nelle discipline di full contact e semi contact. “La squadra è forte – dice il tecnico gioiese – l’obiettivo è portare più atleti possibili nei primi posti“.

I primi quattro si qualificano di diritto ai World Combact Games che si svolgeranno a settembre 2013 a San Pietroburgo. Una sorta di Olimpiade dello sport da combattimento. Per Milano sarebbe un grande risultato, forse l’ultimo da allenatore prima di entrare nel consiglio federale. Si vota a dicembre, il posto è assicurato, perché la sua candidatura è stata già sottoscritta da mezza Italia.

In 16 anni ha portato l’Italia fra le prime sei nazioni al mondo.  L’anno scorso, al Mondiale di Dublino, i suoi atleti conquistarono due ori e un bronzo, uno dei migliori risultati di sempre. Maestro VII Dan, il grado più prestigioso negli sport di combattimento, Donato Milano ha nel cassetto anche una laurea honoris causa in Scienze dell’allenamento ed è anche direttore della scuola nazionale di formazione del Coni. Eppure, nonostante il più forte allenatore d’Italia sia pugliese, nella nazionale non c’è nemmeno un atleta della regione. Il più vicino a noi è Giuseppe Di Cuia, materano, che si allena nella palestra di Milano a Gioia. Poi più nulla. “Ma non disperiamo, vediamo cosa succede nei prossimi anni“.

About Massimo L'Abbate 1139 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento