I nonni che hanno affrontato gli esami di terza media oggi hanno ricevuto il loro attestato

Domenica Nettis, Immacolata Scarciolla e Nicola Bellacicco oggi hanno ricevuto il loro diploma di terza media. Sono i tre nonni che a giugno hanno affrontato gli esami di terza media, affrontando la pandemia da Covid-19 e confrontandosi soprattutto coi tanti ragazzi impegnati nella preparazione delle tesine e nella didattica a distanza.


Le loro tesine che hanno trattato gli anni 60, l’immigrazione e l’attuale pandemia raffrontata alla seconda guerra mondiale hanno avuto il plauso della commissione di esame guadagnandosi il voto finale del 10 con la lode.

Oggi la giornata di consegna degli attestati e di una targa da parte dell’Amministrazione comunale.

Erano tutti visibilmente commossi. Il Preside dell’Istituto comprensivo Carano-Mazzini, Leonardo Castellana che ha ospitato i tre privatisti preparati dal Centro Aperto Polivalente Anziani di Gioia del Colle per il Progetto “scuola media…80”, ha consegnato l’attestato di voto finale. “Il vostro coraggio testimonia quanto valga la cultura e quanto sia importante per i giovani”, ha sottolineato il Preside. “E’ per me una emozione, come lo è stato il giorno degli esami. – ha sottolineato Valerio Passerotti, referente del CaP – Avete dimostrato quanto sia importante lo studio e seguire un ciclo di studi proprio in questo momento storico. Sono stati un esempio anche per noi, perché avete dimostrato che non si finisce mai di studiare”.

L’Amministrazione comunale ha donato ai tre studenti una targa perché possano ricordare a se stessi e a tutti quanto sia stato importante questo gesto di coraggio: “Volevamo omaggiare di una targa a firma del Sindaco, mio e dell’Assessore Pontiggia – ha sottolineato l’Assessore alla Pubblica istruzione Lucio Romanoperché ci sia traccia di questa esperienza nelle vostre case. Mi ha fatto piacere il risvolto mediatico di questo evento, a significare che ha destato curiosità. Complimenti e auguri di buona salute a tutti”.

Vanna Pontiggia, Assessore alle politiche sociali,  ha sottolineato l’importanza della collaborazione col CaP e della volontà di investire nel centro. “Continuate a stimolare la vostra curiosità, mantenendo viva la vostra mente”, ha detto.

“Siete un esempio per i più giovani. – ha concluso Domenico Capano, presidente della commissione sanità del Comune di Gioia- del  Molti di voi avrebbero voluto continuare negli studi, ma non hanno potuto continuare. Si è distratti ora dal facile interesse economico e non si dà la giusta valenza allo studio. Grazie”.

Alla cerimonia era presente la docente Angela Zeverino, membro della Commissione esaminatrice della scuola.