Natale regala la vittoria al Gioiella

La Gioiella G.d.C. scarta il suo regalo più bello nel giorno di Santo Stefano. Al termine di un emozionante tie-break (25-18, 23-25, 20-25, 25-17, 15-5), la truppa del mister Sandro Passaro si impone nel derby barese contro la Materdomini Castellana Grotte, chiudendo il girone di andata a tre punti dal quarto posto in classifica.

Sulla reazione rabbiosa del quarto set, condotta da uno scatenato Marvin Prolingheuer (eletto Mvp al termine del match), la compagine biancorossa ha costruito un successo di fondamentale importanza, che riscatta la prestazione opaca di Bracciano e dà fiducia in vista della prossima trasferta di Cuneo.

SESTETTI DI PARTENZA –   La Gioiella si dispone in campo con Kindgard in cabina di regia, Prolingheuer opposto, Radziuk e Margutti di banda, Sighinolfi ed Usai al centro e, infine, con Frigo nel ruolo di libero.

La Materdomini risponde con la diagonale targata Longo-Cazzaniga, gli schiacciatori Bertoli e Mazzon, i centrali Patriarca e Gargiulo e, per concludere, con Battista a difesa del pacchetto arretrato.

LA CRONACA – Inizio scoppiettante del match. Allo sprint iniziale di Cazzaniga e compagni (6-9) fa seguito la reazione rabbiosa dei gioiesi, guidata da un implacabile Prolingheuer sia al servizio che in attacco (10-9). Qualche errore di troppo nella costruzione del gioco da parte dei gialloblù e l’ottimo lavoro svolto dalla linea difensiva biancorossa mandano in onda l’allungo della Gioiella, che prende il largo grazie ad un lungolinea imprendibile di Radziuk (17-12) e ad un muro imperioso del Colosso di Munster su Mazzon (18-12). L’ace di Usai su Battista (22-14) ed il muro successivo di Sighinolfi su Cazzaniga (23-14) avviano i titoli di coda del set, conclusosi 25-18 dopo la battuta out di Bertoli.

Grande intensità anche alla ripresa delle ostilità (9-9). Il doppio errore dal centro di Patriarca costringe coach Castellano al time out discrezionale per impedire la nuova fuga Real (14-12). La strigliata del tecnico castellanese produce gli effetti sperati: la chiusura a muro del neo entrato Campana su Prolingheur sugella un break importante di quattro punti in favore degli ospiti (15-18). In una fase molto concitata del parziale (18-22), le pipe di Radziuk tengono a galla la Gioiella, che si rifà sotto nel punteggio (21-23, colpo di seconda intenzione operato da Kindgard). Nell’azione conclusiva, la truppa gioiese sciupa il punto della parità e si arrende dinanzi ad una palla lunga piazzata di Cazzaniga (23-25). Parità al PalaCapurso: 1-1.

È grande battaglia anche nel terzo set (11-11): Radziuk e Prolingheuer neutralizzano prontamente le offensive del solito Cazzaniga. A seguire, i muri di Mazzon e Patriarca spostano gli equilibri del duello, sempre più in pugno della Materdomini con l’ace di Gargiulo (14-19). Patriarca continua a fare la differenza negli scambi finali (17-22, 19-24) e regala il sorpasso alla Materdomini sul 20-25 finale.

Al ritorno in campo, la Gioiella rispolvera il suo spirito battagliero e si porta subito avanti (9-5, pregevole block out di Margutti ed ace di Prolingheuer). La garra di Kindgard e soci tiene a bada i tentativi di rimonta gialloblu che, in difficoltà sugli attacchi di Radziuk e gelati dal muro monumentale di Sighinolfi su Patriarca (18-13), crollano sul 21-13. A completare l’opera Real ci pensa Prolingheuer che, con un incredibile tris vincente, fa esplodere di gioia la Ciurma biancorossa (24-17). Si va al tie-break, decisivo il muro di Sighinolfi su Gargiulo (25-17).

Nell’ultimo atto del derby, c’è solo spazio per il monologo della Gioiella. Il servizio di Margutti e le manone a muro di Kindgard confezionano lo schiacciante 8-0 iniziale. Gli uomini del coach Castellano faticano a rientrare in carreggiata, i padroni di casa continuano a macinare punti e gioco (14-5) sino all’affermazione finale consacrata dall’attacco out di Bertoli (15-5).

GIOIELLA G.D.C. 3-2 MATERDOMINI VOLLEY CASTELLANA GROTTE

GIOIELLA G.D.C.: Kindgard 5, Prolingheuer 30, Radziuk 16, Margutti 11, Sighinolfi 7, Usai 6, Frigo (L), Scrollavezza, Sideri, Marchetti (L2), Marcovecchio, Meringolo. Indisponibili: Catena. All. Passaro.

MATERDOMINI V. CASTELLANA GROTTE: Longo 4, Cazzaniga 26, Bertoli 9, Mazzon 5, Gargiulo 6, Patriarca 19, Battista (L), Campana 2, Floris, Di Carlo, Primavera, Pilotto. Indisponibili: FIore. All. Castellano.

ARBITRI: Michele Marotta e Giuseppe De Simeis.

IMPIANTO DI GIOCO: PalaCapurso di Gioia del Colle.

PROGRESSIONE SET: 25-18, 23-25, 20-25, 25-17, 15-5.

DURATA SET: 23’, 31’, 27’, 25’, 13’  per una durata complessiva di un’ora e  cinquantanove minuti.

NOTE: Aces: Gioia 11, Castellana 5. Errori al servizio: Gioia 10, Castellana 10. Muri: Gioia 13, Castellana 12. Ricezione: Gioia 56% (Pos) 36% (Prf), Castellana 43% (Pos) 25% (Prf).

MVP DEL MATCH:  Marvin Prolingheuer (Gioiella G.d.C.)

Ufficio Stampa New Real Volley Gioia – Gianluca Falcone