Partito il nuovo anno dell’asilo nido

asilo nido

Partirà ufficialmente il primo ottobre il nuovo anno dell’asilo nido. La gara per l’affidamento a privati di due sezioni, attraverso il sistema della gestione mista integrata, è stata vinta dalla LUDO&TEK di Lucrezia Castellaneta, che è stata l’unica a partecipare. Il ribasso è stato dello 0,2% sulla base d’asta di 69.600 euro. La LUDO&TEK fornirà 4 educatrici più una per tutte le sostituzioni, a cominciare, per il primo mese, da quella di una dipendente che sta concludendo il periodo di maternità. Il coordinamento di tutta l’attività e di tutto il personale (pubblico e privato) resterà affidato alla coordinatrice Carla Donvito. Ai 17 bambini riconfermati (cinque hanno rinunciato), si aggiungeranno 26 “nuovi” per un totale di 43. Resteranno disponibili tre posti nella classe dei più piccoli per eventuali successive domande. Il 25 settembre l’assessore ai Servizi sociali Filippo Donvito ha incontrato, insieme al segretario generale Giuseppe Dioguardi ed a tutto il personale dell’asilo nido, i genitori dei nuovi iscritti.
“Siamo felici che il progetto per utilizzare l’asilo nido a pieno regime abbia incontrato il favore dei genitori – ha detto l’assessore –. Le numerose iscrizioni confermano che questo servizio è molto apprezzato e che la nostra scelta di riproporre per un altro anno la gestione mista integrata è stata giusta. Sono molto soddisfatto delle scelte della LUDO&TEK che ha rispettato il principio della continuità indicato nel bando, assumendo educatrici che hanno già lavorato nella struttura e che insieme alle ‘nostre’ formano una buonissima squadra. Ringrazio i genitori per la fiducia che hanno accordato al nostro asilo nido e da domani cominceremo a pensare al futuro”. L’amministrazione comunale ha proposto sul profilo facebook del Comune la discussione sul futuro dell’asilo nido. L’opinione dei cittadini è favorevole alla gestione pubblica, ma i costi ed i limiti assunzionali sembrano favorire l’ipotesi di una gestione mista integrata con bando pluriennale. “Valuteremo con la città ogni ipotesi – dice l’assessore – ma se devo esprimere un opinione personale sono totalmente contrario all’eventuale privatizzazione integrale del servizio”.

About Massimo L'Abbate 1139 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento