L’Ufficio tecnico comunale di nuovo senza ingegnere. Lassandro va a Polignano

L’Ufficio Tecnico di Gioia del Colle dopo soli sei mesi è di nuovo senza ingegnere. Raffaele Lassandro, nominato lo scorso gennaio, con decreto sindacale al termine di una selezione avviata tramite avviso pubblico, ha vinto il concorso da dirigente presso il comune di Polignano.

Di fatto è già in servizio lì, lasciando vacante a Gioia il ruolo di direttore di area presso l’Area Servizi Pubblici e la responsabilità ad interim delle attività e delle competenze relative all’Area Urbanistica.

Si attende ora di comprendere come il sindaco Giovanni Mastrangelo intenderà risolvere questa questione che, di fatto, potrebbe congelare nuovamente l’attività di tutto il settore dei lavori pubblici e urbanistica.

Lassandro era tornato a Gioia del Colle grazie allo stesso Mastrangelo con molto entusiasmo, tanto che nel decreto di nomina era stato definito come una figura “in possesso dei requisiti richiesti dal bando” e con la necessaria esperienza e professionalità.

A Gioia è ritornato lo scorso gennaio dopo una prima esperienza terminata male, iniziata durante il commissariamento con la dottoressa Rosanna Riflesso e conclusasi durante l’amministrazione Lucilla. Lassandro fu infatti coinvolto in una operazione della Guardia di Finanza, relativa ad alcuni appalti del comune di Acquaviva.